Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Pisa capitale digitale: via all'Internet Festival

Ogni gioco ha le sue regole. Ma ci si può sentire davvero liberi se dobbiamo rispettare le regole del gioco? LInternet festival di questanno a Pisa, daL 10 al 13 ottobre, si interroga su questo gigantesco tema applicato alla rete. Parleremo di democrazia e di partecipazione, non proporremo nuove regole ma denunceremo quelle dannose spiega Claudio Giua, direttore di questa manifestazione che è andata crescendo negli anni fino a diventare è uno dei più importanti appuntamenti nazionali.

IF 2019, giunto alla sua nona edizione, è come un grande libro allinterno del quale si possono leggere e scegliere molte storie. Cè per esempio, il primo campus digitale dedicato ai bambini da 0 a 6 anni, la possibilità di esplorare la materia oscura, quella di infilarsi un casco e provare a condurre lallunaggio dellApollo 11 con la Virtual Reality. Si può diventare parte di unopera darte sonora a partire dal riconoscimento facciale muovendosi a ritmo di musica (The Sound of the Crowd, al Centro Congressi Le Benedettine). Sembrano magie, invece sono applicazioni digitali.
Oltre duecento appuntamenti concentrati in quattro giorni e seminati in varie parti della città. Tanti i relatori internazionali: dal futurologo Gerd Leonhard, agli scrittori Rudy Rucker e Bruce Sterling, dal capo della comunicazione di Papa Francesco Lucio Adrián Ruiz, allesperta di dark web Carola Frediani, alla influencer più anziana dItalia Licia Fertz, allo chef stellato Antonello Colonna, fino alle star di YouTube Yuri Gordon Sterrone e Valeria Vedovatti.
Ciascuno porterà la propria testimonianza raccontando come la Rete interagisce con la società contemporanea. Si parlerà di cyber sicurezza, di privacy, di democrazia, di partecipazione di come la politica viene declinata online e sui social. Altro tema, il lavoro: sabato 12 ottobre le Officine Garibaldi ospiteranno la seconda edizione di Tech Jobs Fair, occasione di incontro tra le aziende hi-tech e IT e chi è in cerca di una nuova posizione professionale nel settore.
Il successo dellInternet Festival sta anche nella capacità di declinare temi profondi e seri in una chiave leggera, di divertimento e spettacolo. Per esempio, in collaborazione con Legambiente, ci sarà nelle centralissime Logge dei Banchi una bolla lunga 18 metri con un diametro di 4, la Bolla+2C ideata e realizzata dal Collettivo Pomaioin in collaborazione con lo studio di architettura Analogique: lobiettivo è sensibilizzare i cittadini sul tema dei cambiamenti climatici e sul riscaldamento globale. La grande bolla sarà attiva per tutta la durata di Internet Festival e, in alcune fasce orarie di giovedì 10, venerdì e sabato ottobre, laccesso sarà consentito alle scuole che potranno partecipare a Vallo a dire ai dinosauri e Mi manca laria: due laboratori sul global warming. Restando in argomento ambiente, sabato, dalle 10 alle 18 alle Benedettine, la Regione con lassessore Vittorio Bugli e altri ospiti spiegheranno la campagna plastic free e verranno illustrate anche soluzioni innovative per affrontare la diffusione e la dispersione nellambiente di rifiuti plastici. Titolo: La plastica: da materiale rivoluzionario a killer dei nostri mari.
Fra le aree tematiche, Book(e)Book al Centro congressi Le Benedettine, dall11 al 13 ottobre ci saranno una serie di incontri sullevoluzione della lettura con la partecipazione di scrittori, mentre alle Officine Garibaldi si terranno una serie di incontri, in collaborazione col Cnr: da Dove va Internet? col direttore del Cnr-Iit Marco Conti, al dialogo tra il direttore de Il Post, Luca Sofri e il disegnatore Makkox, a Che cosa fanno i giovani su Internet? (domenica ore 18,15). Uno spazio del festival è dedicato alle esplorazioni del Gusto digitale: da come il food delivery cambia il nostro modo di mangiare alla app che ci insegna ad ascoltare il ritmo del vino a come lintelligenza artificiale modifica il modo di cucinare. Gli eventi si tengono alle Manifatture Digitali Cinema. Venerdì (ore 19), lo chef Antonello Colonna servirà il cocktail del futuro: il Bloody Mary digitale tracciato in blockchain che permette di ricostruire la filiera agroalimentare. Gli incontri sono gratuiti, IF è promosso da Regione, Comune di Pisa, Registro.it, Cnr, università pisane, Camera di commercio e altri enti, mentre lorganizzazione è di Fondazione Sistema Toscana. Devitalia fornisce la rete wifi. Il programma su: www.internetfestival.it
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«     2019    »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930