Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Steve Jobs prima di Apple: all'asta il curriculum vitae e due autografi rarissimi

ALL'ASTA dall’8 al 15 marzo alla RR Auction di Boston, tre cimeli del fondatore della Apple. Il più interessante – una vera chicca per i fan e gli amanti delle memorabilia – è una domanda di lavoro del giovane Jobs risalente al 1973, 'impreziosita' da errori di ortografia e punteggiatura. Nel documento, compilato tre anni prima di fondare, insieme a Steve Wozniak, l'azienda di Cupertino, Jobs indica come competenze computer e calcolatori. All'epoca diciottenne, cercava lavoro come tecnico dell'elettronica o ingegnere progettista.
Scritti e autografi di Steve Jobs, i documenti all'asta
Curiosità: alla voce 'telefono' scrive 'nessuno', a quella relativa all’indirizzo solo 'reed college', frequentato per un solo semestre nel 1972 e abbandonato a causa delle ristrettezze economiche. E poi, ancora, sul modulo afferma di avere una patente di guida, ma alla voce 'accesso al trasporto', scrive candidamente "possibile, ma non probabile".
Il documento parte da un prezzo base di 5.000 dollari ma si prevede possa raggiungere i 50.000 e oltre. "Questo straordinario modulo per la richiesta di occupazione rivela la precoce aspirazione di Jobs a lavorare nel nascente settore tecnologico, che presto rivoluzionerà per sempre", sottolinea la RR nella scheda del documento.
3. Steve Jobs, il rivoluzionario nel segno di 'One more thing'
Steve Jobs prima di Apple: all'asta il curriculum vitae e due autografi rarissimi

Condividi
Jobs, morto di cancro nel 2011 all’età di 56 anni, era restio a firmare autografi. Quindi, i due messi all’asta rappresentano delle vere e proprie rarità. Il primo è stato apposto sul manuale Mac OS X Administration Basics datato 2001, e ha un valore stimato di 25mila dollari. L'altro su un articolo del Palo Alto Daily Post riguardante la conferenza mondiale degli sviluppatori Apple WWDC 2008 del 10 giugno e il lancio dell’iPhone 3G (nel titolo: “Il nuovo e più veloce iPhone sarà venduto per 199 dollari”). Stimato 15mila dollari, oltre all’autografo di Steve Jobs presenta anche la firma di Tony Fadell, padre dell’iPod.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Июль 2020    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031