Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Guarda 188 episodi di The Office in una settimana, Netflix lo contatta. Ma ? una bufala

"STAI passando troppo tempo davanti allo schermo. Tutto bene?". A fare questa domanda non è un amico preoccupato, ma Netflix. Almeno stando alla notizia circolata in Rete nelle ultime ore, ma che si scopre essere falsa. Il colosso dell'intrattenimento ha infatti chiarito in una nota ufficiale che non è prassi contattare i propri clienti per sondare le loro abitudini, se non per proporre nuovi titoli. Come dire: non vi spiamo, ma vi mandiamo i nostri consigli.
La notizia del "malato di serie tv", che se da una parte fa sorridere dall'altra non può che sollevare dubbi sulla privacy, riporta il caso di un utente che in una settimana avrebbe guardato ben 188 episodi della serie statunitense "The Office". In tutto, a fare due conti, ben 63 ore in sette giorni sulla piattaforma. Un'esagerazione per la quale si sarebbe mosso perfino Netflix ''in persona'', ovvero il customer care del servizio on demand, contattando ''preoccupato'' l'utente vittima di binge watching per verificare il suo stato di salute.
[media=https://twitter.com/netflix/status/940051734650503168?ref_src=twsrc^tfw]

Niente di vero, anche se siti e stampa mondiale, dalla Francia alla Gran Bretagna passando per l'Italia, ha reputato verosimile il caso che da cinque anni rimblaza sui social quasi a conferma che l'abitudine alle scorpacciate televisive ormai è diventata globale e assodata.
LEGGI Il menu tipo dell'abbonato: commedie al mattino, thriller la sera
Protagonista della vicenda, smentita oggi da Netflix, un presunto giovane – dal fantomatico nickname King-Salamander - che veniva dipinto in un periodo poco felice della sua vita. Tanto da ringraziare su Reddit il colosso on demand per l'interessamento nei fsuoi confronti. Un gesto che a molti, dopo avere passato intere nottate davanti alla tv, deve essere sembrato un gesto di preoccupazione gradito. Tanto per non essere dimenticati, nel bene e nel male. Anche perché perfino i social dimostrano di avere una memoria breve, appunto.
(La notizia è stata rettificata da Repubblica non appena ricevuta la replica di Netflix)
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Ноябрь 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930