Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Una "parete virtuale" migliora la sicurezza e le prestazioni del wireless

Una "parete virtuale" migliora la sicurezza e le prestazioni del wireless

UN TEAM di ricercatori del Dartmouth College ha finalmente risolto il problema di come migliorare in modo economico la prestazione del segnale wireless per gli spazi interni. La stessa tecnologia ha anche un altro vantaggio: può essere utilizzata per incrementare la sicurezza del dispositivo. L'approccio del sistema WiPrint si basa su un riflettore 3D a basso costo, una sorta di "parete virtuale", che può aumentare la potenza del segnale e rendere più sicuro il nostro wi-fi sia a casa che in ufficio.
La ricerca, presentata in questi giorni alla BuildSys 2017 di ACM a Delft, Paesi Bassi, si basa su una stampa 3D per produrre un riflettore a basso costo e personalizzato che indirizza i segnali wireless in base ai bisogni degli utenti. "Con un semplice investimento di circa 35 dollari e specificando i requisiti di copertura, può essere costruito un riflettore wireless su misura ed evitare l'uso di antenne che costano migliaia di dollari", ha dichiarato Xia Zhou, ricercatrice della Dartmouth. Con informazioni sullo spazio interno specifico, le posizioni di punti di accesso wireless e l'area di destinazione desiderata, il sistema calcola la forma di riflettore ottimizzata in soli 23 minuti.
Una copertura personalizzata delle reti wireless all'interno degli edifici è fondamentale perché migliora la ricezione del segnale nelle aree desiderate e lo indebolisce in altri. Il raggiungimento dell'obiettivo è particolarmente impegnativo negli spazi chiusi a causa delle complesse interazioni dei segnali radio con l'ambiente. Finora, per risolvere il problema, l'unica soluzione erano antenne direzionali, difficili da configurare o dai costi proibitivi.

Dopo aver valutato i layout interni e le aree di destinazione per rafforzare o indebolire la coperture, il team di Dartmouth ha collocato un riflettore "computazionalmente ottimizzato" attorno a un router wireless. Il riflettore, composto solo di plastica e di uno strato sottile di metallo, reindirizza i segnali alle aree di copertura desiderate. I vantaggi sono numerosi: maggiore sicurezza, un basso costo e una facilità di utilizzo anche per utenti non esperti.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Ноябрь 2017    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930