Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Samp, tre punti d'oro a Lecce

Samp, tre punti d'oro a Lecce
(ansa)
In una gara tecnicamente mediocre, fra due squadre piene di problemi, anche larbitro Rocchi, che dovrebbe essere il migliore ancorché sia vicino alla pensione, riesce a perdersi, ergendosi a protagonista e sbagliando tutto il possibile. Buon per la Sampdoria che dai suoi errori esce vittoriosa, superando il Lecce per due a uno e compiendo tre passi avanti pesantissimi verso la salvezza. Il successo dei blucerchiati è di rigore, nel senso che Ramirez (come si fa a non farlo giocare, pur con tutte le sue censurabili pause durante i novanta minuti) infila due volte dal dischetto, mentre il Lecce risponde dagli undici metri una sola volta con linfallibile Mancosu. Ma delle tre massime punizioni solo una è limpida, la prima, con un netto quanto scellerato intervento di Tatchtsidis su Jankto, fallo che permette al 40 del primo tempo ai blucerchiati di andare in vantaggio.

La rete del pareggio leccese è grottesca. Thorsby forse sarà incauto nellentrata, si parla di piede a martello da punire, ma al di là del fatto che la gamba non è poi così alta, cosa sconcerta è che lintervento sia pienamente sulla palla, con buon anticipo. Saponara cade a terra sulla forza del contrasto, ma dal norvegese (più tardi ammonito, era diffidato e sarà squalificato, come per lo stesso motivo salterà la Spal il difensore Bereszynski) non viene minimamente toccato. Fatto sta che al 5 della ripresa il Lecce si ritrova, fra lincredulità blucerchiata, sulluno a uno. Per fortuna Rocchi non ha ancora finito, anche se qui almeno si può parlare di mezzo rigore, perché lascia più di un dubbio lintervento di Paz su Depaoli. Ancora esecuzione dal dischetto, questa volta più impeccabile da parte di Ramirez (perché nel primo caso si era fatto in parte parare il tiro da Gabriel, solo che era forte e con una carambola aveva scheggiato la traversa ed era finito comunque in rete), e Sampdoria che torna avanti. Un due a uno che mantiene con i denti sino alla fine e che le permette di respirare.

Naturalmente, nellinfausta serata da incubi dellarbitro Rocchi, non si può dimenticare la mancata espulsione dopo 16 minuti di Bonazzoli. In questo caso si può parlare di postumo risarcimento da Var per Ranieri e la sua squadra: come con il Bologna larbitro non era andato a vedere il pugno di Danilo a La Gumina, negando un rigore solare, stavolta Rocchi non sente il bisogno di andare a revisionare il calcione che Bonazzoli, cadendo, rifila in faccia a Donati. Se lavesse fatto, per lattaccante blucerchiato non ci sarebbe stata pietà. E questo, al di là della buona sorte, è un fatto censurabile: Ranieri gli ha concesso una grande occasione, Gabbiadini è partito dalla panchina, e lui, in una partita decisiva per la salvezza, che fa? Rischia di lasciare i suoi compagni in dieci per quasi 80 minuti. Per giocare a certi livelli bisogna crescere. Cè da augurarsi che la giovane punta impari la lezione in fretta.

Per il resto si deve parlare di una Sampdoria comunque più forte dellavversario e una volta tanto sufficientemente attenta in difesa, con un buon Bereszynki (peccato per il giallo), un concentrato Colley, un discreto Yoshida e un altalenante Augello. Ha retto bene anche il centrocampo, dove Jankto ha spinto a sinistra (più di Depaoli a destra), dove Ekdal se lè cavata con lesperienza e Thorsby ha infilato nella contesa il solito agonismo. Ramirez è andato a sprazzi, ma alla fine è risultato decisivo. Meglio avrebbe potuto fare Gabbiadini, visibilmente provato alla fine nonostante abbia giocato solo un tempo. Per la salvezza la Sampdoria ha bisogno del miglior Manolo. Stringa i denti e salga di tono.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«     2020    »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31