Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Bologna, Spal, Sassuolo e Parma da lunedi possono allenarsi

Bologna, Spal, Sassuolo e Parma da lunedi possono allenarsi

BOLOGNA. I calciatori di Spal, Bologna, Parma e Sassuolo, da lunedì, potranno tornare nei rispettivi centri sportivi per allenarsi, sia pure individualmente.
E' quanto prevede l'ordinanza firmata ieri sera dal presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini.
Le sedute dovranno svolgersi "nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento in strutture a porte chiuse", equiparando gli atleti delle discipline individuali a quelli che praticano sport di squadra.
Se la questione della ripresa del campionato rimane ancora aperta e controversa, gli atleti delle società emiliane hanno dunque intanto avuto il benestare delle istituzioni per prepararsi all'eventuale ritorno in campo.
Tra i primi a reagire all'ordinanza del governatore Bonaccini il Parma, che - precisano fonti del club all'Ansa - si farà trovare pronto sia col suo centro sportivo sia per i test ma convocherà i suo giocatori solo quando ci sarà un protocollo sanitario condiviso da tutti. Fino a quel momento, precisa sempre il club emiliano, non potranno esserci allenamenti.
Anche la Spal, nonostante l'ordinanza regionale lo consenta, non riprenderà gli allenamenti. Lo ha comunicato la società, precisando che l'attività della prima squadra rimarrà sospesa in attesa del protocollo sanitario e delle norme sulla definizione di ripresa delle competizioni sportive.
Il Bologna invece è al lavoro, fra tecnici, dirigenti e sanitari, per riprendere gli allenamenti lunedì o più probabilmente, più avanti nel corso della settimana. Nel caso, si tratterà di allenamenti individuali - come previsto dall'ordinanza - che quindi si concentreranno più sulla parte atletica e tecnica, mettendo inevitabilmente tra parentesi la tattica.
Il distanziamento dei calciatori sarebbe favorito dal fatto che il centro tecnico di Casteldebole, quartier generale rossoblù, ha ben undici campi a disposizione.
Entro domenica saranno definiti i dettagli per garantire la sicurezza dei calciatori e si definirà il programma: fra le ipotesi allo studio anche quella di non usare gli spogliatoi, facendo arrivare i giocatori al campo in tenuta di allenamento, per poi andare a farsi la doccia a casa.
Nella prima fase il Bologna non è intenzionato a coinvolgere i tecnici negli allenamenti dei calciatori.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Май 2020    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031