Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Mihajlovic carica il derby: "Fiorentini irriconoscenti con Della Valle, ricordo le loro offese a me"

Mihajlovic carica il derby: "Fiorentini irriconoscenti con Della Valle, ricordo le loro offese a me"
(lapresse)
BOLOGNA - Sinisa Mihajlovic parla prima di sapere che la Spal batterà a sopresa la Juve ma comunque non fa calcoli e non guarda la classifica, che vede il Bologna quartultimo a sette giornate dalla fine, con due punti di vantaggio sull'Empoli, terzultimo e atteso al Dall'Ara il prossimo 27 aprile.
Ma sui ricordi non fa sconti. E alla vigilia di Fiorentina-Bologna, in programma domenica alle 15, riapre un cassetto in cui aveva stipato molte amarezze inconfessate da ex allenatore dei Viola: Fiorentina in difficoltà per lo sciopero dei tifosi? Non lo so, ma di sicuro non li capisco: contestare i Della Valle è da irriconoscenti. Se li dovrebbero tenere stretti stretti. Incomprensibile questa scelta. Ma del resto anche io venivo chiamato serbo di merda persino quando vincevo.
Così Mihajlovic accende il derby contro l'amico Montella, appena subentrato a Pioli, e attira su di sé l'attenzione della vigilia, con la sottintesa speranza di liberare i suoi giocatori dalla pressione di una partita tutt'altro che agevole. L'ultima vittoria al Franchi risale al 2-1 firmato Gimenez-Di Vaio nel 2010. Ripetersi domenica, dopo quattro vittorie nelle ultime cinque partite, sarebbe una piccola polizza in vista del doppio impegno casalingo pre e post pasquale, con Sampdoria ed Empoli.
Ci sono sei titolari a rischio squalifica per diffida, ma anche su questo Mihajlovic non fa calcoli: Gioca chi sta meglio: non mi preoccupo dei cartellini. Certo, spero che non mi ammoniscano l'intero reparto tutto in una volta.
Spazio al tridente tradizionale con Palacio assistito ai lati da Sansone e Orsolini. Poli rileva Dzemaili a centrocampo. In difesa resta tutto com'era, con Mbaye e Dijks ai lati e la coppia brasiliana Danilo-Lyanco al centro.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«     2019    »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031