Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Volley, Sylla batte Egonu: la Supercoppa donne va a Conegliano

ROMA – Il primo trofeo della stagione del volley femminile se lo aggiudica l’Imoco Volley Conegliano. C’era grande attesa per la Supercoppa Italiana e le campionesse d’Italia hanno fatto valere la legge del più forte contro la Igor Gorgonzola Novara: era la sfida tra due simboli della nazionale azzurra e Myriam Sylla ne esce vincitrice, mentre Paola Egonu deve arrendersi, 3-1 il risultato finale (25-21, 25-17, 17-25, 25-23).
LA PARTITA – Nel primo set Conegliano non riesce a scappare, grande equilibrio fino al 22-18 che segna il gap decisivo. Conegliano si ritrova con quattro set-point ed è il secondo quello decisivo. Reazione novarese nel secondo parziale, con le piemontesi che piazzano un bel parziale fino all’8-11. Ma è il muro a permettere alle venete non solo di ridurre lo svantaggio ma di rimettere il naso avanti, con un sontuoso muro di Sylla su Egonu. Barbolini prova a chiamare timeout per fermare la fuga di Conegliano (17-13) ma la musica non cambia.
Avanti di due set, Sylla e compagne si rilassano fin troppo, concedendo a Novara di accorciare sul 2-1 grazie a una Egonu nuovamente incisiva. Sembra il segnale giusto per le piemontesi, che a metà quarto set sono sul +4 (10-14) ma non hanno fatto i conti con le avversarie. Fabris è scatenata, si arriva sul 17 pari a dar battaglia. Tre palloni del match per Conegliano, Egonu ne annulla due ma il terzo viene sfruttato alla perfezione da una gigantesca Sylla.
Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un'altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.
Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Ноябрь 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930