Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Roma, Fazio: "Con la Samp dobbiamo vincere per dare un segnale"

ROMA - Adesso che il cammino in Champions League si è messo in discesa, la Roma vuole riprende il filo del campionato dove l'avvio di stagione non è stato proprio esaltante. Ecco perché l'obiettivo della squadra è quello di battere la Sampdoria all'Olimpico e mettere in cascina tre punti fondamentali per la rincorsa al quarto posto. Lo spiega bene Federico Fazio: "In Champions stiamo facendo bene, ma in campionato non siamo dove vorremmo essere - ha ammesso il difensore argentino - Penso che abbiamo una squadra per essere più alti in classifica. La cosa più importante è pensare partita dopo partita. Ora c'è la Samp in casa e dobbiamo dare un segnale. Dobbiamo vincere e non guardare oltre".
"È una partita molto importante prima della sosta - ha aggiunto Fazio -. In questo periodo siamo stati troppo negativi. Dobbiamo trovare il buono di quanto fatto. Penso che questa domenica con i tifosi nostri all'Olimpico faremo una buona partita e vinceremo",
JUAN JESUS: "SE LAVORIAMO BENE POSSIAMO FARE MEGLIO DELL'ANNO SCORSO" - "Se lavoriamo con la testa giusta, con impegno che abbiamo messo l'anno scorso, possiamo arrivare ancora più lontano sia del terzo posto in campionato sia della semifinale di Champions. Io ci credo, lotto per la maglia della Roma. Dobbiamo lottare fino all'ultimo". Anche Juan Jesus conferma le ambizioni stagionali dei giallorossi. "Abbiamo perso terreno rispetto alle prime in campionato, il tempo stringe ma ci sorride ancora. Dovremo vincere più gare possibile", ha spiegato ai microfoni di Sky Sport. Quanto alla Champions "per ora pensiamo a passare il turno, dato che manca ancora qualche punto. Per questo con il Real dovremo cercare di vincere. Sarà difficile, certo. Ma giochiamo in casa e siamo pronti".
Riguardo la differenza di rendimento tra campionato e Champions, per il brasiliano "è solo un fatto di concentrazione. Sappiamo bene che la Champions è un torneo che può finire anche dopo solo sei partite, quindi è necessario dare tutto fin da subito, in tutti i match. Mentre il campionato è più lungo, anche se il modo di ragionare non dovrebbe cambiare", ha continuato il giallorosso. "Anche perché siamo già arrivati a novembre e non possiamo permetterci di perdere altri punti".
La squadra di Di Francesco domenica ospita la Sampdoria, "una grande squadra con un grandissimo allenatore, tatticamente fortissimo. Dobbiamo essere pronti a tutto", ha analizzato Juan Jesus. "Dobbiamo vincere per forza, perché abbiamo bisogno dei 3 punti per la classifica e per noi stessi". Dal brasiliano parole di sostegno a Schick: "E' ancora giovane, ha una grande pressione addosso. Ha delle grandissime qualità, tanta tecnica, ma deve provare ad avere un carattere più forte anche se ognuno ha il proprio carattere. E' un bravissimo ragazzo e un bravissimo giocatore e può diventare ancora più forte. Bisogna dargli pazienza e fiducia, è un grandissimo calciatore secondo me", ha aggiunto.
Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un'altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.
Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Ноябрь 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930