Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Volley, Mondiali donne: Italia-Russia 3-1, azzurre alla Final Six

[url=http://]
Volley


Mondiali volley femminile: le classifiche, il calendario e i gironi [/url]


OSAKA - Missione compiuta per le azzurre. L'ottava vittoria consecutiva al Mondiale, il 3-1 (22-25, 25-20, 25-18, 25-22) contro la Russia, porta l'Italia di coach Mazzanti alla Final Six. Ininfluente ai fini della qualificazione ai gironi di Nagoya il match di domani (ore 9.10) contro gli Usa.
Una vittoria impressionante per tenuta nervosa dopo l'inizio complicato (sotto di un set e 10-16 nel secondo sono riuscite a tirarsi fuori) qualità, potenza quella contro le russe. Dopo il primo set perso a 22, le azzurre si sono scosse grazie al cambio in regia operato dal ct, fuori Malinov, dentro Carlotta Cambi. L'avvicendamento ha riportato in fiducia Egonu, devastante da quel momento sino a fine partita e autrice di 29 punti (25 diretti, 2 muri, 2 aces). Quasi imbarazzante la differenza a muro tra le due squadre: 15-8, 4 di Chirichella, 3 di Danesi, Bosetti e Sylla.
Inizio da incubo, con le russe, pur prive di Goncharova, a sparare le residue cartucce dopo un Mondiale in chiaroscuro che probabilmente le vedrà fuori dalle top 6. Fetisova e Ilchenko non danno scampo ad azzurre troppo fallose e mai incisive in battuta. Nella seconda frazione però l'intuizione di Mazzanti, che toglie Malinov e inserisce Cambi. Dopo una fase di assestamento, con qualche pallone alzato troppo basso, Sylla e Egonu trovano le misure con la nuova regista: una valanga di 10 punti a 1 nella seconda metà di set riporta le azzurre in parità. Poi è tutto in discesa, con Egonu immarcabile in banda, primi tempi precisi delle centrali e murate puntuali nei momenti chiave. Nel terzo set le azzurre fanno il break volando sul 12-8 e corrono da sole fino al 25-18 che significa Final Six.
È Chrichella a dare la scossa nella quarta frazione: sorpasso sul 13-12, poi Egonu diventa ingestibile per la difesa russa. Biryukova chiude il match sbagliando la battuta per il 25-22 finale. Un'Italia da sogno. Domani contro gli Usa di Karch Kiraly non sarà tuttavia un'amichevole: vincere significherebbe evitare la Serbia, dominatrice dell'altra poule. Un dettaglio che può fare la differenza in quel che resta di questo fantastico Mondiale.

Partite e calendario delle azzurre


Domenica 7 ottobre, ore 9.10

Italia-Azerbaijan 3-0
Lunedì 8 ottobre, ore 12.20

Italia-Thailandia 3-0
Mercoledì 10 ottobre, ore 9.10

Italia-Russia 3-1
Giovedì 11 ottobre, ore 9.10

Italia-USA (diretta RaiDue e Repubblica.it)
Terza fase: 14-15-16 ottobre
Semifinali: 19 ottobre
Finali: 20 ottobre

Le classifiche della seconda fase (dopo 8 gare)


POOL E (a Nagoya)

Serbia 7 vittorie (21 punti), Olanda 7 vittorie (21 punti), Giappone 6 vittorie (18 punti), Brasile 6 vittorie (18 punti), Repubblica Dominicana 4 vittorie (13 punti), Germania 4 vittorie (11 punti), Porto Rico 2 vittorie (6 punti), Messico 1 vittoria (3 punti).
POOL F (a Osaka)

Italia 8 vittorie (24 punti), USA 7 vittorie (19 punti), Cina 6 vittorie (18 punti), Russia 6 vittorie (18 punti), Turchia 4 vittorie (12 punti), Thailandia 3 vittorie (11 punti), Bulgaria 3 vittorie (8 punti), Azerbaijan 2 vittorie (6 punti).
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Январь 2020    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031