Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Juventus-Sassuolo 2-1: Ronaldo si sblocca con una doppietta. Follia Douglas Costa: sputo ed espulsione

TORINO - E venne il giorno. Venne persino due volte, per togliergli di dosso tutto la nervosa ansia che Cristiano Ronaldo si è portato appresso fino al momento del gol della liberazione, al quinto minuto del secondo tempo di Juventus-Sassuolo, quando un banalissimo tocco con il piede destro a 20 centimetri dalla porta vuota ha finalmente creato il primo epocale gol italiano di CR7, atteso con logorante impazienza soprattutto da lui, che difatti alla fine ha confessato quanto nervoso fosse. Poco più tardi arriverà anche la doppietta, finalmente con un gesto di bellezza ronaldiana: il sinistro incrociato, secco e teso, per trasformare il gol l'assist di Emre Can, a chiudere un contropiede avviato da Douglas Costa. Così è finito in gloria un pomeriggio ruvido e complicato che Ronaldo, e di conseguenza la Juventus intera, avevano affrontato con pochissima lucidità e molta tensione, contagiati dagli scatti di nervi del numero 7, tutto preso a inseguire il gol e invece capitombolato dentro scene quasi comiche, tipo quando ha cercato un tuffo di testa e ha preso la palla con la schiena o quando ha provato il suo caratteristico doppio passo ed è inciampato da solo. E siccome anche i compagni davano l'idea di giocare con l'unico scopo di far segnare l'irritatissimo compagno, le azioni bianconere finivano per svilupparsi in maniera illogica cercando non lo sbocco naturale della porta ma quello innaturale dell'attaccante in faticosa ricerca di gloria.
Ronaldo si sblocca, primo gol in serie A
Allegri, smentendo tutto quanto aveva detto alla vigilia (era pretattica?), ha schierato Dybala e Mandzukic accanto a Ronaldo, varando quello che lui stesso aveva definito un "tridente disordinato". In effetti di disordine ce n'è stato molto e di occasioni poche, mentre il Sassuolo, più lineare, ha provato qua e là a punzecchiare. In ogni caso, sono stati proprio i difensori neroverdi a spalancare alla Juve la strada per la porta: il primo pericolo (e anche l'unico, finoi all'1-0) lo ha creato nel primo tempo Pol Lirola, ma il suo tentativo di autogol quasi a colpo sicuro è stato frustrato dalla respinta casuale di Consigli, che s'è beccato il pallone in faccia. E il gol è arrivato in circostanze simili, con il colpo di testa all'incontrario di Ferrari leggermente impreciso, visto che ha colpito il palo. Da lì, è poi finito sul piede di Ronaldo. Anche all'origine dell'azione del 2-0 c'è un errore sassolese, nello specifico di Rogerio che ha propiziato il perentorio contropiede juventino.
Con il risultato al caldo, i campioni d'Italia si sono finalmente distesi e hanno avuto momenti di bel gioco che però sono stati guastati da un finale sbagliato, che ha fatto arrabbiare moltissimo Allegri. Nel giro di pochi secondi sono arrivati il gol di testa di Babacar (cross di Dell'Orco ed esitazione fatale di Bonucci) e l'assurda espulsione di Douglas Costa, che prima ha mollato una gomitata in faccia a Di Francesco (teneramente, l'arbitro lo ha solo ammonito), poi ha cercato di dargli una testata e infine gli ha sputato, a favore di telecamere: il var è intervenuto e ha decretato l'inevitabile espulsione, che costerà una pesante squalifica (rischia almeno tre turni) e una salatissima multa.
Juventus-Sassuolo 2-1 (0-0)

Juventus (4-3-3): Szczesny, Cancelo, Benatia, Bonucci, Alex Sandro (35' st Cuadrado), Khedira, Emre Can (26' st Bentancur), Matuidi, Dybala, Mandzukic (17' st Douglas Costa), Ronaldo. (21 Pinsoglio, 22 Perin, 2 De Sciglio, 3 Chiellini, 5 Pjanic, 18 Kean, 24 Rugani, 33 Bernardeschi). All.: Allegri.

Sassuolo (4-3-3): Consigli, Lirola, Marlon, Ferrari, Rogerio (27' Dell'Orco), Bourabia, Locatelli (38' Babacar), Duncan, Berardi, Boateng, Djuricic (15' st Di Francesco). (79 Pegolo, 4 Magnanelli, 5 Lemos, 10 Matri, 12 Sensi, 20 Boga, 23 Magnani, 98 Adjapong, 99 Brignola). All.: De Zerbi.

Arbitro: Chiffi.

Reti: nel st 5' e 20' Ronaldo, 46' Babacar.

Angoli: 10 a 4 per la Juventus.

Recupero: 3' e 3'.

Ammoniti: Djuricic, Berardi, Cancelo, Alex Sandro, Bourabia, Douglas Costa per gioco scorretto.

Espulso: nel st 93' Douglas Costa per avere sputato in faccia a un avversario.

Var: 1.

Spettatori: 40.563 (presenti: 16.813, abbonati 22.924, ospiti: 826). Incasso 2.551.584.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Ноябрь 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930