Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Basket, qualificazioni mondiali: Italia-Polonia 101-82, Della Valle trascina gli azzurri

BOLOGNA - Un'ottima Italia, precisa in attacco per tutto l'arco dei 40' e attenta in difesa nella seconda parte di gara, schianta (101-82) la Polonia e conquista due punti pesanti nella corsa ai Mondiali del prossimo anno in Cina. Gli azzurri hanno fatto la differenza tirando con medie superlative dalla lunga distanza (64% da tre, 18/28) e dominando sotto le plance (33 rimbalzi contro 22). Su tutti Della Valle, autore di 28 punti, ma meritano un plauso anche Brooks (all'esordio), Aradori e Datome, che hanno chiuso in doppia cifra (16 punti a testa i primi due, 14 per l'ala del Fanerbahce), e Melli (9 punti e 6 rimbalzi), determinante nel terzo periodo in cui l'Italia ha, di fatto, messo le mani sulla partita. Alla Polonia non è bastato un superlativo Slaughter (28 punti) per reggere il confronto fino in fondo.
PRIMO TEMPO EQUILIBRATO - Primo tempo equilibrato anche se si è andati avanti a strappi: subito sopra di 5 (10-5) grazie alle triple di Brooks, Vitali e Datome, l'Italia ha gestito bene il vantaggio fino alla fine del primo quarto (24-19) quando non è riuscita a contenere i tiri dalla lunga distanza di uno scatenato Laczynski. L'Italia ha subìto un parziale di 1-11 (25-30) al quale ha replicato, però con un contro-parziale di 11-2 firmato Sacchetti, Aradori, Della Valle e Brooks (36-32). La Polonia non si è abbattuta e, presa per mano da un ispirato Slaughter, ha messo a segno un'altra striscia di 2-10 che l'ha riportata avanti (39-42). A rialzare gli azzurri hanno pensato Aradori e Della Valle che con i loro canestri hanno consentito all'Italia di tornare avanti prima dell'intervallo lungo (54-52).
MELLI TRASCINA GLI AZZURRI - Lo strappo decisivo nel terzo periodo è stato firmato da Melli che con i suoi punti e i rimbalzi, sia in attacco che in difesa, ha caricato la squadra issandola sul +8. La Polonia si è innervosita, ha iniziato a forzare le scelte in attacco e l'Italia al 31' ne ha approfittato per toccare per la prima volta la doppia cifra di vantaggio (75-65). La squadra di Taylor ha retto fino al 35', quando ha imbastito l'ultimo tentativo di rimonta con Gielo (75-71) ma poi è definitivamente crollata sotto ai colpi dalla lunga distanza di Della Valle, Cinciarini e Datome. Gli azzurri hanno ringraziato e, galvanizzati, si sono tolti anche la soddisfazione di chiudere sul +19. Ora l'Italia volerà in Ungheria (lunedì, ore 18) per cercare di tenere a distanza un'altra pericolosa rivale in ottica qualificazione, uscita stasera vincitrice (59-74) dal match in Olanda.
SACCHETTI: "Ci tenevamo tanto a vincere di fronte a questo pubblico e volevamo riscattare la sconfitta in Olanda per cominciare bene la seconda fase - le parole del ct azzurro Sacchetti -. Nel primo tempo bene in attacco poi nel secondo tempo con diverse difese abbiamo scavato un gap tra noi e loro. Bene la vittoria e bene lo scarto. Ora pensiamo all'Ungheria perché non è mai facile giocare fuori casa. Strepitoso il pubblico di Bologna, con un ambiente così ci si può solo esaltare".
ITALIA-POLONIA 101-82

(25-25, 54-52; 73-65)

Italia: Abass 3, Aradori 16, Cinciarini 8, Datome 14, Sacchetti 5, Biligha 2, Brooks 16, Della Valle 28, Filloy ne, Melli 9, L. Vitali, M. Vitali ne. All. Sacchetti.

Polonia: Gielo 8, Gruszecki, Laczynski 9, Sokolowski 2, Sulima 6, Cel 2, Hrycaniuk 4, Kolenda ne, Ponitka 13, Slaughter 28, Waczynski 10, Witlinski ne. All. Taylor.

Arbitri: Glisic (Serbia), Maricic (Serbia), Aunkrogers (Lettonia)

Note - Tiri da due Ita 19/33, Pol 18/34; Tiri da tre Ita 18/28, Pol 12/24; Tiri liberi Ita 9/11, Pol 10/14. Rimbalzi: Ita 33 (Melli 6), Pol 22 (Cel 6). Assist Ita 22 (Vitali 6), Pol 14 (Ponitka 3).

Spettatori: 5.056
Risultati: Italia-Polonia 101-82, Olanda-Ungheria 59-74, Croazia-Lituania 83-84

Classifica girone J: Lituania 7/0, Italia 5/2, Ungheria 4/3, Polonia, Olanda e Croazia 3/4

Prossima giornata (17/9): Ungheria-Italia (18), Lituania-Olanda (18:30), Polonia-Croazia (21)

La formula: si qualificano per il Mondiale le prime tre di ogni gruppo
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Ноябрь 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930