Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Serie B a 19 squadre, anche Fabbricini orientato per il s?

ROMA - Serie B a 19 squadre, una soluzione che sta bene anche al commissario Figc, Roberto Fabbricini. Secondo fonti autorevoli, infatti, Fabbricini sarebbe "orientato" anche lui alle 19 squadre, tre in meno rispetto al passato. Un taglio consistente, risorse in più per un sistema che scoppia. La Lega di B si è espressa già ieri: lunedì calendari, con 19 squadre. Niente ripescaggi che sono una facoltà e non un obbligo. Ma niente cambio di format, rimangano quindi retrocessioni e promozioni, playoff e playout come in passato. In attesa a settembre del collegio di garanzia del Coni il 25 agosto la B parte e tornare indietro sarà davvero complicato.
La Lega di C intanto diffida Fabbricini a non toccare il format (ma il commissario non lo cambierà, ieri non ha fatto la delibera che in molti aspettavano). L'organizzazione sportiva spetta alle Leghe che possono ridurre il numero delle squadre, senza toccare appunto il format del campionato. Questione che apre discussioni e contenziosi. Ma la B intanto resta a 19 e lunedì usciranno i calendari, un passo decisivo. L'avvocato Giancarlo Viglione comunica intanto che ieri, su incarico del presidente Gabriele Gravina, ha notificato, nell'interesse della Lega Pro, una diffida al commissario Roberto Fabbricini affinché non adotti il provvedimento annunciato dalle agenzie di stampa con il quale modificherebbe il 'Format Serie B' portando le squadre da 22 a 19 già per la stagione 2018 - 2019". Lo rende noto la Lega Pro in una nota. "Nella diffida si è evidenziato -aggiunge il comunicato- come tale provvedimento risulterebbe in palese contrasto con gli artt. 49 e 50 delle Noif (Norme Organizzative Interne della Figc). Il richiamato art. 50 dispone, infatti, che la modifica dell'ordinamento dei Campionati debba 'entra(re) in vigore dalla seconda stagione successiva a quella della sua adozione'. In altri termini anche laddove si volesse modificare il 'Format Serie B' la modifica non potrebbe certamente avvenire a decorrere dalla stagione sportiva 2018-2019 bensì 'dalla seconda stagione successiva a quella della sua adozione'".
"Nella diffida si è, altresì, evidenziato come una tale delibera si porrebbe in contrasto con gli interessi delle squadre che hanno già partecipato alle procedure di integrazione dell'organico di Serie B 2018-2019 di cui ai Comunicati Ufficiali del Commissario Straordinario nn. 54 del 30.05.2018 e 18 del 18.07.2018. La diffida è stata inviata per conoscenza alla Presidenza del Consiglio, quale Autorità di Governo vigilante, e al Coni", conclude la nota.

La serie C quindi andrà a 59 squadre, calendari il 22 agosto. Molti i club che speravano nel ripescaggio fra i cadetti, dal Catania al Siena, dalla Pro Vercelli al Novara. Qualcuno potrebbe fare ricorso, anche se alcuni sono stranamente silenziosi. Protestano però i parlamentari di Novara, protesta (e si appella a Malagò) il catanese Ignazio La Russa, mentre il club siciliano ingaggia uno stuolo di avvocati. Passi ufficiali per ora non ci sono.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Август 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031