Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Napoli, Albiol: "Ancelotti ha vinto tanto, prendiamo esempio da lui"

Napoli, Albiol: "Ancelotti ha vinto tanto, prendiamo esempio da lui"
(ansa)
DIMARO FOLGARIDA - Cresce l'ottimismo, nel Napoli, al lavoro da quattro giorni nel ritiro di Dimaro agli ordini di Carlo Ancelotti. "Avere un allenatore del suo calibro è importante, con lui possiamo fare sicuramente delle grandi cose: è uno dei migliori al mondo", è convinto lo spagnolo Raoul Albiol, uno dei leader del gruppo. "Dobbiamo capire in fretta le sue idee e metterle in pratica sul campo - ha detto il difensore a radio Kiss Kiss - Ancelotti nella sua carriera ha vinto sempre e con la sua guida possiamo arrivare lontano pure noi. Faremo la nostra strada in campionato e il primo obiettivo sarà restare in corsa fino alla fine con la Juve. L'arrivo di Cristiano Ronaldo è importantissimo per il calcio italiano, che ultimamente aveva perso un po' di appeal. CR7 è uno dei migliori di sempre. Ma ci stiamo rinforzando pure noi. Il mio connazionale Fabian Ruiz ha fatto una grande stagione lo scorso anno al Betis, ha tutto per essere un ottimo centrocampista. Alla sua età ne ho visti pochi con questa grande forza. Hamsik regista? Con la sua qualità può giocare nel ruolo che vuole. Spero che Meret recuperi bene dopo l'infortunio, lo aspettiamo il prima possibile. Mando infine un saluto a tutti i tifosi, siamo carichi per la nuova stagione. Sappiamo tutti il sogno qual è, ce la metteremo tutta e vedremo se riusciremo a realizzarlo, l'intenzione della società e della squadra è questa".
Un'arma in più per il Napoli potrà essere il ritorno in gruppo di Faouzi Ghoulam, reduce dalla lunga assenza per i problemi al ginocchio. Il difensore algerino è appena arrivato in ritiro per completare la sua convalescenza e ha incontrato Ancelotti. "Sto bene, abbastanza bene. Aspettative? Quelle del club, vediamo cosa decide la società sul mercato, ma la tifoseria può aspettarsi da noi grandi cose. È stata un'emozione incontrare il nuovo tecnico e anche ritrovare i miei compagni. Mi dispiace per Meret, posso capire bene il suo stato d'animo. Passerà, come sta succedendo per me. Sono sempre più carico e non vedo l'ora di rendermi utile". Ci vorrà invece molto più tempo per vedere all'opera il tedesco Younes, che si è presentato a Dimaro con un tutore alla gamba (dopo la rottura del tendine d'Achille) e in compagnia dei suoi avvocati. Il destino dell'attaccante, sparito misteriosamente a gennaio dopo aver firmato il contratto e superato le visite mediche, sarà deciso dopo il faccia a faccia con il presidente De Laurentiis. Intanto Ancelotti e la squadra si preparano al debutto di domani, con il Gozzano (Serie C). In serata, però, il nuovo tecnico del Napoli e tre giocatori risponderanno prima alle domande dei tifosi, durante un incontro al teatro di Folgarida.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Сентябрь 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930