Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Lazio, Lotito: "La nostra ? una crescita continua, anche in Europa"

ROMA - Bagno di folla alla Rinascente, complesso commerciale nel cuore di Roma, per la presentazione ufficiale delle prime due maglie della Lazio. I tifosi biancocelesti hanno avuto l'occasione di vedere tutti i giocatori sfilare per sessioni di foto e autografi, in una kermesse a cui ha partecipato tutto il club, a partire dal presidente Lotito. A margine dell'evento il proprietario della Lazio ha presentato la nuova stagione: "L'obiettivo è quello di una crescita continua e portare i nostri colori a livello europeo. Abbiamo fatto acquisti, ma ad oggi non abbiamo venduto nessuno (Felipe Anderson al West Ham sarà ufficiale solo nella giornata di venerdì, ndr). Alcuni vogliono andare via perché non hanno continuità di gioco: noi vogliamo accontentarli a patto che la società venga remunerata nel modo giusto per il valore del calciatore stesso. A oggi abbiamo comprato 5 nuovi innesti, che non solo sono idonei ad accrescere il potenziale della squadra, ma la rendono anche più competitiva per un futuro che darà certezza di risultati. La nostra organizzazione guarda al concreto e spero che produca risultati importanti sul piano sportivo".
LOTITO: "VOGLIAMO DARE UN SEGNALE DI CAMBIAMENTO" - In tal senso vanno visti anche i lavori per la ristrutturazione del centro sportivo di Formello: "Stiamo ristrutturando tanti ambienti, dal ristorante alla piscina, passando per la palestra e le stesse camere dei giocatori. Vogliamo dare un segnale di forte cambiamento e grande accoglienza. I calciatori non devono rimanere attratti soltanto dall'importanza della società, ma anche dalla location dove dovranno soggiornare. Il nostro centro sportivo è il più grande d'Italia e vogliamo renderlo anche il più appetibile dai giocatori. Abbiamo fatto altri due campi e tutta una serie di lavori che finiranno prima del ritorno della squadra. Quando i ragazzi torneranno da Auronzo troveranno tanti cambiamenti, nel loro interesse e in quello dei tifosi".
LUCAS LEIVA: "COSA È MANCATO L'ANNO SCORSO? UN GOL" - Dopo Lotito, anche i giocatori biancocelesti si sono sottoposti ad alcune interviste. Con i giornalisti presenti si fermato Lucas Leiva: "Siamo felici di essere tornati, dobbiamo fare una bella preparazione per farci trovare pronti fisicamente per una lunga stagione. Inzaghi ha tanta voglia, vogliamo allenarci bene. Abbiamo due settimane ad Auronzo dove faremo anche delle amichevoli per tornare ad agosto al top della forma. Sono arrivati giocatori nuovi, la squadra è forte. L'anno scorso la Champons è mancata all'ultimo, speriamo di ripeterci ma è troppo presto per parlare di obiettivi. L'anno scorso siamo arrivati a un gol dalla qualificazione. È stato un peccato perderla a pari punti. Ora guardiamo avanti. Felipe Anderson? Sono stato con lui in vacanza una settimana, ora sta chiudendo il suo trasferimento. Cristiano Ronaldo? Per il campionato è bellissimo, è il miglior giocatore al mondo. Tutte le squadre che affronteranno la Juventus adesso saranno più cariche".
PAROLO E LULIC: "NON CI PONIAMO OBIETTIVI ADESSO" - Poi è toccato a Parolo, ai microfoni di Lazio Style, che scherza sugli obiettivi: "Vincere la prima di campionato, visto che l'anno scorso l'abbiamo pareggiata (ride, ndr). La nuova maglia? L'ho indossata bene, è molto bella. Sono bellissime tutte, bravi a chi le ha scelte. Speriamo di essere degni di indossarle, partendo dalla prima di campionato". Sulla stessa lunghezza d'onda il capitano Senad Lulic: "Maglia spettacolare, noi l'abbiamo già vista nel 2015. L'aquila sul petto così grande la rende la mia preferita. Obiettivi? Non voglio parlarne, sabato partiamo per Auronzo poi alla fine vedremo dove arriveremo. L'importante è indossare l'aquila con onore e daremo sempre tutto in campo".
ACERBI: "FARÒ DI TUTTO PER ONORARE LA MAGLIA" - Presente ovviamente anche Francesco Acerbi, al momento l'acquisto più costoso di questa sessione di calciomercato: "Sono molto contento di essere qui. È stata una trattativa lunga e pesante, ma alla fine la mia volontà è stata accolta. Quasi stremante il corso delle cose, spesso sembrava fatta, poi mancava molto. Devo dire grazie anche al Sassuolo per questa opportunità. Alcuni compagni li conoscevo, da tanti anni ci sfidiamo. Mi trovo benissimo, poi ci sarà modo di trovare casa. Pensiamo a fare un grande ritiro. Il 15 per me è un numero fondamentale, ma ce l'ha Bastos. Ho in mente due numeri, vediamo se sono disponibili. Il 3? Ho altro in mente, poi lo sceglierò al momento. Il numero deve avere un significato, ma non c'è nessun problema. Il derby? Siccome ho fatto campo e albergo non ho parlato di questo, però conosco Roma e so che il tifo è molto acceso. La Lazio è una grande piazza, con grandi tifosi, l'importante è dare tutto, non avere nessun alibi e onorare una maglia che è unica. La farò al massimo. La Lazio è una grande squadra e posso ritrovare la Nazionale, ma dipende molto da me. Ormai ho una consapevolezza importante e sono pronto perché la mia testa è solo rivolta al calcio. Dopo quello che ho avuto, niente è impossibile. Ho parlato con tutti, conoscevo Immobile e Parolo. Ho parlato anche con Radu e Cataldi, sono tutti bravi ragazzi. Un ottimo gruppo e infatti i risultati non vengono per caso. Il mister è uno di noi e puoi fare solo che bene qua".
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Июль 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031