Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Basket, playoff Serie A: Cant? e Varese ancora ko, Milano e Brescia in semifinale

ROMA – A Milano e Varese basta gara-3 per chiudere la contesa con Cantù e Brescia e volare in semifinale nel campionato di basket. Dopo il doppio successo in casa, le due favorite si sono imposte anche nella prima gara in trasferta, ottenendo il punto del 3-0. L’Olimpia, trascinata da un grande Goudelock, autore di 24 punti, si è imposta 65-74 al PalaDesio, Brescia, invece, ha superato al supplementare (64-69) Varese, facendo la differenza, al momento decisivo, con Cotton (15 punti alla fine) e Michele Vitali (14).
CANTU'-MILANO 65-74

(14-15, 27-43, 45-55)

A Cantù non basta il cuore per prolungare il derby dei quarti con Milano. I brianzoli hanno lottato fino alla fine ma hanno pagato la panchina corta e le tante energie spese nella serie. Milano non perde la concentrazione e controlla tutti i rientri avversari. Nella prima frazione Cantù attua una difesa asfissiante e mette in difficoltà Milano. Il problema è in attacco dove gli uomini di Sodini non sono altrettanto incisivi: tante le occasioni sprecate e le palle perse. Dopo un 0-5, il pareggio al 5' con Culpepper (8-8). Milano, più precisa dalla distanza (Cantù fa 0/6 da tre punti), trova una roccia in Gudaitis che in area non incontra ostacoli. Il primo parziale si chiude 14-15. Seconda frazione con Milano che va subito avanti (15-27 al 13'). La difesa dei padroni di casa è sempre efficace ma in attacco la serie negativa non si interrompe, il tiro da tre non arriva e a tenere in piedi Cantù sono i lunghi Burns e Thomas. Milano invece da tre non perdona e si tiene saldamente avanti (23-36 al 18'). All'intervallo è 27-43.
Terzo parziale con Cantù che finalmente, con Culpepper, va a segno dalla massima distanza. Lo stesso Culpepper va poi in penetrazione e subisce fallo ridando fiducia ai suoi. Cantù si riavvicina (41-47 al 24') e con la difesa a zona argina gli avversari. In attacco, però, non ne approfitta fino in fondo e Milano gioca con calma ritrovando tiri piazzati. Il terzo periodo si chiude 45-55. Nell'ultima frazione i padroni di casa lottano strenuamente su tutte le palle e accorciano lo svantaggio con Cournooh (54-60 al 34') e con Culpepper in contropiede (56-60 al 35'). Cantù è costretta al fallo e manda in lunetta Milano che con i liberi si riprende i punti concessi (58-66 al 36'). Una tripla di Goudelock gela le speranze canturine (58-69) a -2’30” e un'altra tripla, sempre di Goudelock, mette il sigillo alla gara a 1’ dalla fine (60-72).
Cantù: Smith 9, Culpepper 18, Cournooh 7, Parrillo, Tassone ne, Maspero ne, Chappell 5, Burns 12, Thomas 12, Ellis 2. Allenatore: Sodini.

Milano: Goudelock 24, Micov 4, Vecerina ne, Pascolo, Tarczewski 3, Kuzminskas 8, Cinciarini 5, Cusin ne, Abass ne, Bertans 11, Jerells 9, Gudaitis 10. Allenatore: Pianigiani.
Arbitri: Paternicò-Rossi-Attard.

Note - Tiri liberi: Cantù 13/20, Milano 11/14. Usciti per cinque falli: nessuno.
VARESE-BRESCIA 64-69 dts

(8-14, 26-23, 50-43, 60-60)
Varese sogna a lungo il colpaccio ma alla fine cade di nuovo, all’overtime, contro Brescia che, chiude, così, anzitempo la pratica nei quarti e vola in semifinale. La formazione di Caja recrimina: ha avuto anche 19 punti di vantaggio (45-26 al 26') ma non ha saputo amministrarli, dissipandoli soprattutto nel finale del terzo quarto (50-43). Con un colpo di reni, a partita "quasi persa", la formazione di Attilio Caja è riuscita a portare Brescia all'overtime grazie a un miracoloso canestro di Cain dopo una rimessa in gioco effettuata con soli 76 centesimi di secondo sul cronometro prima della sirena conclusiva. Ma nel tempo supplementare la Germani ha saputo far valere la sua maggiore freschezza e anche il suo migliore assetto. Grande protagonista del match è stato Lee Moore (17 punti con 7/13 dal campo), fautore della grande rimonta bresciana. Dopo di lui, nella squadra di Diana, Cotton (15 punti) e Michele Vitali (14) che hanno messo a segno 6 punti consecutivi nell’overtime, orientando, di fatto, la partita. Nella Openjobmetis su tutti Avramovic (24 punti, 9/19 al tiro) e Cain (12 con 5/7 al tiro e 14 rimbalzi).
Varese: Avramovic 24, Vene 8, Okoye 8, Ferrero, Larson 3, Cain 12, Ivanaj ne, Delas, Tambone 9, Natali, Bergamaschi ne. Allenatore: Caja.

Brescia: Moss 3, Vitali L., Sacchetti 7, Landry 7, Vitali M. 14, Traini ne, Cotton 15, Fall, Mastellari ne, Ortner 6, Moore 17. Allenatore: Diana.

Note - Tiri liberi: Varese 9/11, Brescia 12/16. Uscito per cinque falli: Cain, Tambone.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Июль 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031