Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Napoli: atteso vertice De Laurentiis-Sarri, crescono le quotazioni di Ancelotti

Napoli: atteso vertice De Laurentiis-Sarri, crescono le quotazioni di Ancelotti
(agf)
NAPOLI - Una stagione da record, ma che non ha portato titoli, sta per essere archiviata e il Napoli si interroga sul futuro. Sarri o Ancelotti? Il club azzurro sfoglia la margherita. Tutti sperano nella conferma dell'allenatore toscano, ma intanto cresce la suggestione dell'ex Bayern Monaco. L'incontro decisivo tra De Laurentiis e Sarri dovrebbe avvenire a breve. Difficilmente se ne parlerà mercoledì, anche perché l'allenatore ha già programmato, come da consuetudine, una doppia seduta a Castel Volturno. Più probabile che il faccia a faccia possa avvenire giovedì, eventualmente anche a Roma, nella sede della Filmauro. Come andrà a finire? E' difficile fare previsioni. Le posizioni dei due protagonisti di questa vicenda, che tiene con il fiato sospeso i sostenitori azzurri, sono abbastanza note, anche se sull'argomento Sarri ha sempre preferito mantenere un certo riserbo. De Laurentiis, pur avendo qualche riserva sul tecnico per il mancato utilizzo delle seconde linee, sarebbe favorevole a proseguire nel solco della continuità. Il problema non è di natura economica e il presidente sembra disponibile ad aumentare l'ingaggio di Sarri fino a una cifra di circa 4 milioni di euro all'anno, compresi i bonus. Chiede però al tecnico maggiori garanzie sull'impiego dei giovani da valorizzare.
La posizione di Sarri è diametralmente opposta. Anche per l'allenatore la questione non è di natura economica e il nodo focale è il rafforzamento della rosa, da attuare da un lato attraverso la riconferma di tutti i pezzi pregiati (tranne Reina che si è già accasato al Milan) e dall'altro con l'ingaggio di due o tre top player che gli consentano il prossimo anno di lottare per lo scudetto, più e meglio ancora di quanto non sia già avvenuto nella stagione che si sta per concludere. Le posizioni, dunque, non appaiono facili da conciliare. Bisognerà poi capire se Sarri ha in mano l'offerta di qualche società disposta a versare al Napoli gli 8 milioni di clausola rescissoria o se invece si presenterà all'incontro con la sola forza della sua serietà professionale e del sostegno della tifoseria. De Laurentiis si sarebbe cautelato, bloccando Carlo Ancelotti che avrebbe mostrato il suo gradimento verso questa nuova avventura. In città si è sparsa addirittura la notizia che il tecnico di Reggiolo starebbe già cercando casa nella zona di Posillipo. Non resta dunque che aspettare. Ancora qualche ora, forse qualche giorno, e il nodo allenatore sarà definitivamente sciolto.
GIA' 35 MILA BIGLIETTI VENDUTI PER IL CROTONE - La squadra intanto ha lavorato divisa in due gruppi: attivazione a secco e partitella di calcetto a porte piccole per i titolari del match vinto al Ferraris contro la Sampdoria, mentre gli altri uomini della rosa sono stati impegnati in corsa iniziale e attivazione a secco. Chiusura con partitella contro la Primavera. Prosegue a gonfie vele la vendita dei biglietti, nonostante il sogno scudetto sia sfumato definitivamente. Dopo il secondo giorno sono già oltre 35.000, compresa la quota abbonati, i biglietti venduti per la gara con il Crotone.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Сентябрь 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930