Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

F1, Gp Cina; Vettel: ''Verstappen? Cose che succedono". Ricciardo: ''Vittoria inattesa''

SHANGHAI - Dopo due vittorie Sebastian Vettel deve accontentarsi di un ottavo posto che lo mantiene in testa al mondiale. A Shanghai il tedesco non è riuscito a centrare il tris dopo la grande pole ottenuta sabato. Decisivo l'incidente con Verstappen nel corso del 43esimo giro, Vettel in quel momento era terzo. "Le gare sono così. Sono cose che succedono, è stato negativo per entrambi. Non c'è molto da aggiungere. Ho perso bilanciamento con tantissimo sovrasterzo, era difficile stare in pista, cercavo solo di sopravvivere" ha spiegato Vettel dopo la gara. "Le gare a volte ti fanno un favore, altre volte vanno storte...".

Verstappen ammette l'errore: "Avrei potuto aspettare un pochino di più, dopo è facile dirlo, ho bloccato le posteriori ma non volevo colpirlo, ho già chiesto scusa a Seb ma non posso cambiare la situazione. Come giudico il mio inizio di stagione? Uno schifo. Tante cose sono andate storte e non è quello che volevo, devo rivedere tutto e cercare di fare meglio dalla prossima gara".

Il pilota olandese, non nuovo a certi comportamenti in pista, è stato bacchettato dalla sua scuderia: "Max deve controllarsi", dice Helmut Marko, consulente Red Bull Motorsport, ai microfoni dell'emittente spagnola Movistar+. "E' molto giovane, ha commesso un errore e si è scusato. Gli ho detto che il suo momento arriverà e che non deve strafare. Lui sa che ha buttato al vento una possibile vittoria. Abbiamo visto sfumare la doppietta, la nostra macchina era molto veloce e avevamo un'ottima strategia".
RAIKKONEN, BUON PODIO - Si tiene stretto il podio, il secondo in stagione dopo quello in Australia, Kimi Raikkonen, favorito nella rimonta dall'ingresso in pista della safety car. "Mi prendo questo terzo posto perché a un certo punto non sembrava una gara positiva. E' meglio di niente ma essendo partiti dalla prima fila è un risultato lontano dall'ideale" ha spiegato il finlandese. "Abbiamo fatto una buona partenza, poi ho faticato a seguire le Red Bull e la prima fase di gara è stata lontana dall'ideale. Sono rimasto fuori a lungo, ho avuto un po' di fortuna con la safety car ma poi avrei avuto bisogno della soft per attaccare davvero, ero abbastanza veloce ma era difficile seguire Bottas". Raikkonen lancia poi una frecciatina a Vettel per la partenza: ''Sebastian troppo aggressivo al via? Dipende, siamo compagni di squadra ma se non avessi rallentato ci sarebbe stato uno scontro, quella situazione mi è costata un paio di posti".
F1, Gp Cina: la festa di Ricciardo sul podio
GIOIA RICCIARDO - Sesto sulla griglia di partenza, Daniel Ricciardo è stato protagonista di una grandissima gara che lo ha portato a trionfare. In Cina è arrivato il sesto successo della carriera:- "Non so se sia la mia vittoria più dolce ma quando vinco io le gare non sono mai noiose. Una vittoria totalmente inattesa, se penso che 24 ore fa rischiavo di partire dal fondo della griglia... Ringrazio i ragazzi per il lavoro che hanno fatto, oggi è arrivata la loro ricompensa". Costretto a cambiare il motore dopo le terze libere e riuscito a scendere in pista in extremis nelle qualifiche, Ricciardo ha vinto anche grazie all'ottima strategia della Red Bull, che lo ha richiamato per la seconda sosta durante la safety car. "E' stato tutto molto frenetico, è successo tutto velocemente ma è stata la mossa decisiva che ci ha fatto vincere", riconosce l'australiano che poi ci ha messo del suo con una serie di sorpassi, il più bello su Hamilton. "A volte devi cercare di seguire il tuo istinto. Avevamo le soft, sapevo di poter andare lungo in frenata, a volte ha una sola opportunità e devi saperla cogliere". E Ricciardo lo ha fatto, andando a prendere anche Bottas: "Eravamo vicini, è stata una manovra dura ma corretta, sapevo che ci sarebbe stato abbastanza spazio e le gomme avevano abbastanza aderenza".
BOTTAS DELUSO, HAMILTON DA DIMENTICARE - Il secondo posto non riesce ad accontentare Valtteri Bottas: "La gara stava andando piuttosto bene per noi finché è arrivata la safety car, le altre macchine si sono fermate e ci siamo trovati nei guai" le parole del finlandese. "C'è delusione, abbiamo dato tutto quello che avevamo, mi sento come se avessimo meritato la vittoria ma non è stato così", aggiunge il finlandese della Mercedes, che dopo la sosta era riuscito a mettersi davanti a Vettel: "Mi sembrava tutto sotto controllo, non c'è stato nemmeno un calo eccessivo delle gomme".

Week end negativo per Lewis Hamilton. Il campione del mondo ha chiuso al quarto posto ma non è mai stato in lotta per la vittoria: "Non avevo il passo oggi e nemmeno ieri. Venerdì ero competitivo ma poi la macchina è stata messa sotto sopra e non abbiamo recuperato" ha detto. "Ho fatto fatica in gara, con le gomme, anche la partenza è stata scioccante, è qualcosa su cui devo migliorare, sto perdendo punti preziosi. E' stato un weekend da dimenticare". Anche Hamilton è stato protagonista di un duello con Verstappen: "gli sono grato per il suo modo di guidare...", la battuta dell'anglo-caraibico. Probabile il riferimento al contatto fra l'olandese e Vettel che ha messo fuori causa il ferrarista consentendogli di recuperare qualche punto nel Mondiale.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Декабрь 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31