Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Roma, Di Francesco: ''Derby che vale doppio, impresa con Barcellona pu? cambiare storia''

ROMA - "Come si riparte dopo l'euforia della Champions? Ben venga la gara con la Lazio, perché solitamente questa è una partita che si prepara da sola dal punto di vista delle motivazioni. Quindi entusiasmo sì e consapevolezza di quello che abbiamo fatto, ma dobbiamo anche mettere in campo la stessa determinazione e cattiveria agonistica vista col Barcellona perché questa gara vale più di 3 punti: vale un posto in Champions". In sala stampa, a Trigoria, Eusebio Di Francesco, manda in archivio l'impresa contro il Barcellona e si concentra sullo spareggio Champions con la Lazio. "E' una partita dal valore doppio - avverte -. E poi il derby ha sempre una storia a sé, oltre all'importanza fondamentale per la classifica".

Sulla formazione che scenderà in campo poche indicazioni ("perché Inzaghi la sua non me la viene mica a dire...") a parte i forfait di Perotti e Defrel e i dubbi sulle condizioni di Florenzi e Manolas che saranno sciolti solo nelle prossime ore. Potrebbe rivedersi il 3-4-3 anti-Barça ("ma quel che conta di più è la mentalità") con uno tra Under e Schick al fianco di Dzeko.
Di Francesco, come si gestisce l'euforia all'indomani della Champions?

"Ben venga una gara come quella contro la Lazio perché, dal punto di vista delle motivazioni, si prepara da sola. L'entusiasmo e la consapevolezza vanno sempre bene, ma voglio che i miei mettano in campo motivazione, cattiveria agonistica e desiderio di vincere visti col Barcellona. E' una gara che vale più di tre punti perché oltre ad avere una storia a parte, ha un'importanza fondamentale per il terzo posto in classifica: vale la Champions".

Il 3-4-3 visto col Barcellona può essere una nuova soluzione?

"La partita col Barcellona mi ha fatto capire che possiamo giocare anche con questo modulo, ma non dimentichiamo che siamo arrivati fino ai quarti di finale col 4-3-3. Credo che questo modulo sia un grande valore aggiunto, ma quello che mi interessa di più è l'atteggiamento e i principi di gioco. Dobbiamo avere cattiveria e convinzione perché senza l'atteggiamento corretto, i numeri vanno a farsi friggere".

Domani può giocare Schick?

"Giocherà uno fra Patrik e Under, ma non voglio assolutamente parlare di formazione anche perché non credo che Inzaghi me la venga a dire".

Quale caratteristica apprezza di più in Dzeko?

"Edin ha qualità fisiche e tecniche impressionanti per la struttura che ha. Certe volte non le sfrutta al meglio. Col Barcellona ha fatto la sua miglior partita da quando sono qui per applicazione e convinzione. Mi auguro che ripeta queste gare anche con squadre meno blasonate".
Champions, 34 anni dopo ? di nuovo Roma-Liverpool: i fan sui social sognano la 'vendetta'
Roma, Di Francesco: ''Derby che vale doppio, impresa con Barcellona pu? cambiare storia''

in riproduzione....
Condividi
La vittoria col Barcellona può davvero cambiare il corso della storia?

"Questo lo vedremo più avanti... Credo sia stato qualcosa di straordinario e inaspettato da tutti, ma sono molto sereno. Questo ci deve dare grande consapevolezza, bisogna dare seguito alla crescita e alla mentalità e dobbiamo essere bravi a trattare tutte le partite allo stesso modo, solo così potremmo diventare ancora più forti".
Quali sono le condizioni di Defrel e Perotti?

"Saranno entrambi indisponibili per la Lazio. Perotti potrebbe rientrare col Genoa o con la Spal. Anche Manolas e Florenzi hanno avuto qualche problemino e al momento sono in dubbio".

Chi arriva meglio al derby tra Roma e Lazio?

"Spero che la Roma possa approfittare del fatto che la Lazio sia più stanca per aver giocato giovedì sera, ma credo che in partite così, queste cose si annullino. Il derby è sempre una storia a parte. Possiamo fare mille valutazioni, ma questa resta una gara da prendere con le molle. La Lazio sarà rabbiosa e dovremmo prepararla mentalmente come fosse il Barcellona".

Cosa teme di più della Lazio?

"E' una squadra con grande fisicità e davanti ha un giocatore bravissimo (Immobile, ndr.) ad attaccare la profondità. Noi lasciamo qualche spazio quindi dovremmo essere bravi a controllarlo. E poi c'è Luis Alberto che è fortissimo nel mandare in porta i propri compagni. Dovremmo stare attenti".

I quotidiani inglesi hanno accolto il sorteggio con qualche battuta riferendosi al passato tra Roma e Liverpool. Lei cosa ha detto alla squadra?

"Del Liverpool non ho ancora parlato con la squadra perché davanti abbiamo tre partite importantissime, a partire dal derby. Ma il tifoso romanista aspettava da 34 anni questa gara, sappiamo che davanti abbiamo una squadra forte, con giocatori di gamba tra cui Salah e sicuramente non sarà facile. Però siamo contentissimi di potercela giocare. Il destino ci ha portato in semifinale e mi auguro che ora ci porti ancora più avanti".
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Апрель 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30