Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Inter, Spalletti vuole ripartire: "Su il muso e si va a giocare"

MILANO - "Su il muso e si va a giocare. Tutto dipende da noi", con queste parole Luciano Spalletti, tecnico dell'Inter, presenta la sfida di domani contro l'Atalanta in programma a Bergamo. L'allenatore prosegue senza lasciare spazi a dubbi sulla volata finale: "Siamo concentrati sul finale di stagione". Per iniziare con il piede giusto, sarà fondamentale conquistare i tre punti contro i bergamaschi, partita crocevia per l'Europa e alla quale l'Inter si avvicina con dei nodi ancora da sciogliere: "Dobbiamo valutare le condizioni di Candreva, Vecino e Miranda. A Gasperini mancheranno Petagna e Ilicic, giocatori importanti che sanno giocare in una struttura di squadra. Tutti abbiamo delle defezioni nelle ultime di campionato". E sulla possibilità di vedere Rafinha sulla linea di centrocampo (Brozovic è squalificato), il tecnico sottolinea: "Il centrocampo con Rafinha è un'ipotesi percorribile, ma è meglio continuare come fatto fino ad ora".
È una delle ultime chances per riportarsi avanti?

"Come risultato quello di Torino non è stato bellissimo, anche perché per come stava lavorando la squadra durante la settimana, avremmo meritato di più e lo è visto in partita. Mano a mano che passa il tempo siamo tutti consapevoli che le opportunità sono sempre di meno e vanno sfruttate, per cui dobbiamo fare risultato. Grazie al derby di Roma avremo la possibilità di tornare tra le prime quattro. Dipenderà da noi".
Cosa pensa della possibile introduzione del Var in Europa?

"La mia idea l'ho detta e ridetta per me sarà una cosa che sarà portata a livello mondiale perché è una cosa giusta".
Cosa pensa delle parole di Buffon dopo la sconfitta a Madrid?

"Non sta a me commentare, le guardo le situazioni e mi faccio le mie idee".
Rafinha è pronto alla volata finale?

"È un buon calciatore, che ci può dare una mano importante, però l'Inter sa cavarsela anche senza lui o altri. Lui va valutato, sicuramente è un giocatore forte che attualmente ha una condizione corretta per essere scelto".
Dalla vittoria di Cagliari c'è stato un periodo in cui in trasferta non ci sono stati buoni risultati. Come mai?

"Non siamo stati bravissimi a proporre un calcio fatto di attacchi alla profondità portando un buon numero di giocatori in area e questo ci ha creato difficoltà. Abbiamo ugualmente mantenuto un equilibrio e una compattezza difensiva. È sempre il solito discorso: ci ho messo un po' troppo per trovare le soluzioni migliori senza perdere compattezza".
L'Inter dopo il Cagliari è a squadra che segna con meno giocatori diversi... C'è un motivo o è una casualità?

"Secondo me rientra nella casualità, ma la spiegazione è che da oggi in poi li faranno gli altri".
Avendo visto le italiane in Europa quanto pensa sia grande il gap tra voi e quel livello generale?

"Non c'è grande gap delle squadre italiane con le altre in Europa. Forse con noi, che non ci siamo ancora dentro. Ci vogliamo essere. Saremmo già consapevoli di avere delle cose da dire se ci fossimo. Secondo me il calcio italiano sta migliorando di volta in volta. Il Napoli è uscito in maniera prematura ma ha fatto vedere qualità. Abbiamo un buon modo di lavorare".
Cosa pensa della volontà di Dalbert di restare anche dopo un'annata con poco spazio?

"Penso sia giusto fare queste valutazioni a fine campionato. Vediamo cosa viene fuori dalle ultime gare. Il ragazzo ha qualità. Se si parla di lui non l'ho aiutato ma io devo aiutare l'Inter. Secondo me ci può stare qualsiasi cosa, sono valutazioni che faremo con la società e con lui perché merita di essere coinvolto nei discorsi che lo riguardano".
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Июль 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031