Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Fiorentina, Pioli nel segno di Astori: si fa tatuare le iniziali e il numero 13

Fiorentina, Pioli nel segno di Astori: si fa tatuare le iniziali e il numero 13

FIRENZE - Un tatuaggio per non dimenticare. Stefano Pioli ha deciso di portare sempre con sé anche materialmente il ricordo di Davide Astori facendosi incidere sul braccio sinistro la sigla DA13, ovvero le iniziali e il numero di maglia dell'ex capitano della Fiorentina, tragicamente scomparso lo scorso 4 marzo a Udine a soli 31 anni. Il tecnico viola ha voluto imitare quanto fatto, nei giorni scorsi, da Cristiano Biraghi. Per ricordare Astori, inoltre, la Fiorentina ha deciso che tutti i capi ufficiali del club gigliato messi in vendita nei propri store, ovvero le maglie da gioco, quelle da allenamento e le tute, potranno riportare un nuovo dettaglio: il numero 13 assieme a una coccarda nera, simbolo del lutto, e un giglio bianco.
CHIESA: CON LA SPAL È COME UNA FINALE - Nel frattempo la squadra si è messa al lavoro per preparare la gara con la Spal: "È una partita importantissima, una finale", ha sottolineato Federico Chiesa che oggi, insieme a Nikola Milenkovic, ha abbracciato i tifosi in uno store di Firenze. "Il nostro momento è ottimo, veniamo da 6 vittorie consecutive, non pensiamo all'Europa, ma a dare il massimo partita dopo partita. I conti li faremo a fine stagione", ha aggiunto Chiesa che poi ha fatto anche una sorta di appello alla tifoseria viola in vista di domenica. "Sono convinto che i tifosi verranno in massa allo stadio per darci una mano per continuare questo momento positivo".
MILENKOVIC: CON PIOLI SONO CRESCIUTO MOLTO - Anche Nikola Milenkovic ha parlato del periodo della Fiorentina che ha consentito ai gigliati di risalire in classifica fino al 7° posto, a 2 punti dal Milan. "La partita di domenica sarà difficile perché anche la Spal deve vincere. Però giochiamo in casa, davanti ai nostri tifosi e dobbiamo dare tutto, il 100%, per vincere. Abbiamo fatto 6 buone partite e adesso dobbiamo continuare così. Obiettivo Europa? Non voglio parlarne, per noi la più importante è sempre la prossima partita. La serie A è un campionato difficile. Come mi sento? Devo imparare ancora tanto e so che posso migliorare ancora. Ma devo dire che con Pioli sono cresciuto molto".
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Июль 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031