Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Roma, dal derby alla Champions: i 40 giorni di fuoco di Di Francesco

ROMA - Quaranta giorni per decidere il futuro. E quaranta giorni pure per capire se quella vista col Barcellona può essere gloria vera. La Roma si gioca tutta la stagione in un mese di fuoco, se è vero che dal derby di domenica con la Lazio, fino alla gara contro il Cagliari, la squadra di Di Francesco, per impegni di coppa e turni infrasettimanali, scenderà in campo ogni tre giorni. E dovrà farlo sempre per ottenere il miglior risultato possibile, visto che il raggiungimento - almeno - del 4° posto è fondamentale per far quadrare i conti del club, e visto anche che all'orizzonte c'è una semifinale di Champions conquistata per la seconda volta nella storia. Insomma, non proprio roba da niente.
QUI CHAMPIONS - Intanto, domani alle 13 presso la sede dell'Uefa a Nyon, sono in programma i sorteggi per le semifinali: le sfide di andata si giocheranno il 24 e il 25 aprile, quelle di ritorno il 1 e il 2 maggio. La rappresentanza Roma sarà composta dal direttore sportivo Monchi, dal direttore generale Mauro Baldissoni, dall'amministratore delegato Umberto Gandini e dal dirigente Francesco Totti. Tra le avversarie possibili il Liverpool dell'ex Salah, il Real Madrid di Cristiano Ronaldo e il Bayern Monaco di Heynckes. Da Trigoria non filtrano preferenze, visto anche che dopo l'eliminazione del Barcellona, c'è la consapevolezza di potersela giocare con tutti. Al contrario invece, sondando gli umori dei social, i tifosi giallorossi sembrerebbero aver individuato la loro vittima prediletta nel Liverpool di Klopp (sì, proprio lui che pensava che la qualificazione della Roma fosse uno scherzo...).
QUI IL CAMPIONATO - Prima delle semifinali di Champions però, la testa della Roma dovrà tornare necessariamente al campionato, dove nel giro di sette giorni, si giocheranno tre partite chiave: si partirà con il derby di domenica, poi il turno infrasettimanale col Genoa, e infine la Spal, alla disperata ricerca di punti salvezza. La squadra di Di Francesco dovrà recuperare in fretta le energie fisiche e mentali spese col Barcellona e il tecnico dovrà decidere se dare continuità al 3-4-3 che ha strapazzato i blaugrana oppure tornare all'antico. Con ogni probabilità si ripartirà dalla gara dell'Olimpico e dal modulo partorito la notte della sconfitta con la Fiorentina che ha esaltato il lavoro delle ali (Kolarov e Florenzi) e fatto sentire - forse per la prima volta - a proprio agio Schick. Da valutare le condizioni di Perotti ancora alle prese con il problema al polpaccio: l'argentino anche oggi si è allenato a parte, e al momento, la sua presenza per domenica è in forte dubbio.
IL CALENDARIO - E, siccome la prossima Champions passa anche dai particolari - come ricorda spesso Di Francesco - ecco cosa dice il calendario della Roma da qui alla fine. Dopo il derby con la Lazio - che forse ai giallorossi basterebbe non perdere - ci saranno Genoa, Spal, Chievo, Cagliari, Juventus e Sassuolo. Sulla carta, cinque impegni in cui fare bottino pieno, cercando di evitare scivoloni contro i bianconeri che comunque, alla penultima giornata, potrebbero arrivare all'Olimpico col tricolore già in tasca. E la pancia già piena...
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Сентябрь 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930