Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Champions. Allegri. "Orgoglioso della Juve, ripartiamo da qui"

TORINO - Tanto orgoglio. Il giorno dopo la clamorosa beffa al 93' che ha estromesso una splendida Juventus dalla corsa verso Kiev, "il sentimento che prevale è l'orgoglio", aggrappandosi alle parole del tweet post partita di Allegri. "I ragazzi son stati meravigliosi e commoventi" ha proseguito il tecnico bianconero, esempio di aplomb ed equilibrio nonostante l'infuocato finale: "da qui si riparte. A testa alta, anzi, altissima".
Juventus, rigore al Real: Chiellini mima il gesto del denaro a Varane
RIPARTIRE - Già, ripartire sarà fondamentale nonostante il dolore quasi fisico provato al triplice fischio finale, sfociato nelle dichiarazioni post partita di Agnelli e in quelle eccessive di Buffon all'indirizzo del direttore di gara. Domenica si ritorna in campo, alle 18 all'Allianz Stadium contro la Sampdoria, e sarà necessario presentarsi nel migliore dei modi per proseguire la corsa al settimo scudetto, uno dei due obiettivi rimasti insieme alla Coppa Italia. Ancora una volta è stato Claudio Marchisio ha riassumere nel migliore dei modi la filosofia bianconera: "Il nostro cammino è finito a pochi secondi dalla fine, ma dobbiamo essere orgogliosi dei nostri colori, sempre, questa sera ancora di più! - ha twittato il Principino - Con personalità ma ancora più incazzati, andiamo avanti come una VERA squadra, come la NOSTRA squadra".

Una sconfitta "difficile da accettare" secondo Asamoah, dopo "aver lottato duramente: ma a volte il calcio può essere ingiusto. Orgoglioso di far parte di questa squadra".
Real Madrid-Juventus: rigore per gli spagnoli, espulso Buffon
LA TRISTEZZA DI BENATIA - Se l'orgoglio è stato il leit motiv nei commenti dei bianconeri al termine della partita, la rabbia per il fallo da rigore di Benatia è tanta. "Siamo molto tristi, abbiamo fatto la gara che volevamo e uscire così fa male - ha dichiarato dopo la fine della partita il centrale bianconero -. L'anno scorso è successo al Bayern, quest'anno a noi e sembra che ogni anno sia la stessa cosa". Un disegno, secondo il centrale marocchino, con l'evidente obiettivo di favorire la corsa Champions delle Merengues: "Il Real è una grande squadra e non ha bisogno di queste cose - aggiusta il tiro Benatia -. Rivedendo il contrasto, lui stoppa la palla e io gli giro intorno per evitare il tocco e lui cerca di cadere perché è l'unica cosa che poteva fare". Fallo? Secondo Benatia, assolutamente no: "Non lo tocco, non lo spingo e prendo la palla con il sinistro. Fa male, abbiamo fatto una gara incredibile e sono orgoglioso di far parte di questo gruppo. Io provo a evitarlo poi forse al mia coscia lo tocca ma fischiare un rigore del genere all'ultimo secondo mi sembra assurdo".
Real Madrid-Juve, Mazzitelli: "Sogno infranto a 20 secondi dalla fine. Buffon come Zidane"
Champions. Allegri. "Orgoglioso della Juve, ripartiamo da qui"

in riproduzione....
Condividi
BUFFON - L'espulsione, il fiume in piena che ha rotto gli argini che regolano i rapporti tra giocatori e arbitri, le parole alla fine della partita che sfoceranno, presumibilmente, in una squalifica. Il modo peggiore per chiudere il proprio rapporto con la Champions: "Purtroppo fa parte di questo calcio e siamo vittime di questo - continua Benatia -. Dispiace molto anche per Buffon, poi se neanche il capitano può parlare bisogna rivedere il regolamento".
Secondo Lineker l'espulsione di Buffon "è stato come sparare a Bambi", mentre un attacco inaspettato arriva da Alessandro Del Piero: "Credo che fra qualche giorno dirà parole diverse - ha spiegato Pinturicchio a Sky -. Parole che ho fatto fatica a comprendere, onestamente. Non capisco perché si debba fare tanto riferimento alla partita d'andata, il calcio è così e si analizza il momento, bello o brutto che sia".
Real-Juve, Allegri: "Buffon ha avuto una reazione umana, andava capito"
Champions. Allegri. "Orgoglioso della Juve, ripartiamo da qui"

in riproduzione....
Condividi
RITORNO IN CAMPO - Con la Sampdoria nel mirino, e la rabbia dopo la beffarda conclusione dell'avventura Champions, i bianconeri sono rientrati in Italia questa notte e già nel pomeriggio scenderanno in campo per preparare il prossimo impegno di campionato. FOndamentale capire come la Juventus ritornerà alla quotidianità, quanto ha pesato nella psiche dei calciatori la beffa di ieri sera: perdere la Champions è doloroso ma preventivabile. Scudetto e Coppa Italia no.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Июль 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031