Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Manchester City-Liverpool 1-2, Salah e l'arbitro Lahoz spengono i sogni di Guardiola

MANCHESTER - Jurgen Klopp si conferma la bestia nera di Pep Guardiola. Il Liverpool soffre un tempo a Manchester, ringrazia l'arbitro Lahoz per una decisione probabilmente decisiva sull'1-0 ma poi riesce a colpire a morte il City, che saluta anzitempo la Champions League nonostante gli investimenti robusti dell'ultimo biennio. Gli eroi dei "Reds" sono Mohamed Salah, autore del momentaneo 1-1, e Roberto Firmino, che mette la ciliegina sulla torta di una qualificazione costruita all'andata e già ipotecata dal pareggio dell'egiziano.
PRIMO TEMPO A TUTTO CITY - Il Manchester City non ha tempo da perdere e sblocca subito il risultato. Sterling in pressione furente su van Dijk, forse anche fallosa: l'ex Southampton spazza male e reclama una punizione che non viene assegnata, i padroni di casa sfruttano immediatamente lo spazio lasciato libero attaccando in verticale. Sterling per Gabriel Jesus, il brasiliano non sbaglia davanti a Karius. Rispetto al match d'andata, Guardiola cambia molto tatticamente: Walker è nei 3 di difesa, il modulo è una sorta di 3-5-2 con Bernardo Silva e Sané a tutta fascia, con Fernandinho chiamato al solito ruolo di equilibratore della mediana. Nel Liverpool non c'è lo squalificato Henderson, rilevato da Wijnaldum, mentre trova spazio Salah dopo lo spavento di sei giorni fa. Il City va a fiammate, gli ospiti riescono a contenere abbastanza bene ma devono ringraziare una leggerissima deviazione di Lovren in chiusura di primo tempo: il tocco di testa del centrale sposta la conclusione mancina di Bernardo Silva quanto basta per terminare la corsa sul palo e non in fondo al sacco. Al 42′ esplode la rabbia del City. Uscita goffa di Karius che di pugno allontana la sfera sulla coscia di Milner, rimpallo che premia Sané, più lesto di tutti nel correggere in rete. Il guardalinee si consulta con Lahoz e annulla per un fuorigioco misterioso, al duplice fischio ne fa le spese Guardiola, espulso per proteste.
SALAH E FIRMINO, FESTA LIVERPOOL - Polemiche a parte, il primo tempo si era chiuso con l'unico spunto degno di nota dei "Reds": Salah per Oxlade-Chamberlain in un pregevole scambio rasoterra, dribbling su Ederson e conclusione a lato da posizione divenuta impossibile. Sull'onda lunga di quell'occasione e dello scoramento dei "Citizens" per il mancato 2-0, il Liverpool archivia la pratica. Il corridoio centrale per Salah ha i tratti di un'autostrada ma il controllo in corsa dell'egiziano non è dei migliori, è invece giusta l'idea di servire Mané, che taglia palla al piede e perde l'equilibrio una volta arrivato davanti a Ederson. Per sua fortuna, Salah ha seguito l'azione: l'ex Roma scarta il portiere e mantiene una freddezza clamorosa per scavalcare Otamendi con un delizioso pallonetto. E' il gol che chiude virtualmente i giochi, con il City costretto a scalare l'Everest: servirebbe il 5-1 per passare, lo scoramento è palpabile tra i giocatori di Guardiola. Chi invece vola sulle ali dell'entusiasmo è il Liverpool. Firmino in pressing su Otamendi, pallone rubato e corsa in area di rigore da sinistra: l'ex Hoffenheim è bravissimo nel dosare forza e precisione, destro che bacia il palo per l'1-2. Non succede più nulla, tranne i ripetuti primi piani di Pep Guardiola con le mani sul volto. E' la festa del Liverpool.
MANCHESTER CITY-LIVERPOOL 1-2 (1-0)

Manchester City (3-5-2): Ederson; Walker, Otamendi, Laporte; Bernardo Silva (29′ st Gundogan), De Bruyne, Fernandinho, David Silva (21′ st Aguero), Sané; Sterling, Gabriel Jesus. All. Guardiola

Liverpool (4-3-3): Karius; Alexander-Arnold, Lovren, van Dijk, Robertson; Oxlade-Chamberlain, Wijnaldum, Milner; Salah (44′ st Ings), Firmino (37′ st Klavan), Mané. All.: Klopp

Arbitro: Lahoz (ESP)

Reti: 2′ pt Gabriel Jesus, 11′ st Salah, 32′ st Firmino

Ammonizioni: Ederson, Bernardo Silva, Alexander-Arnold, van Dijk, Mané, Firmino

Espulso: Guardiola per proteste durante l'intervallo

Recupero: 0 e 2′
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Декабрь 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31