Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Napoli, pace fatta con Insigne: "Scriviamo la storia, facci sognare"

NAPOLI - Si gioca tutto in sette partite e poi si vedrà. Il Napoli ha cominciato oggi l'avvicinamento al match di San Siro contro il Milan e resta aggrappato al sogno scudetto perché tutto è ancora possibile e quindi tutto è ancora da decidere per la prossima stagione a partite dall'allenatore.
CHELSEA, MONACO E GALATASARAY TENTANO SARRI - Passano le settimane e Maurizio Sarri ha sempre più estimatori in giro per l'Europa: alla corte di Abramovich, che lo vorrebbe al posto di Conte per il suo Chelsea, si era già aggiunta la possibilità di una panchina a Montecarlo. Sarri piace ai magnati russi e sulle sue tracce c'è infatti anche il patron del Monaco, Dmitrij Rybolovlev, che è disposto a offrire al tecnico di Figline Valdarno un assegno da sei milioni a stagione per portarlo ad allenare in Francia al posto di Jardim. Ci sono poi le sirene turche, con il Galatasaray che sarebbe disposto a fare ponti d'oro a Sarri per portarlo in Turchia.
SI ATTENDE L'INCONTRO CON DE LAURENTIIS - Il tecnico azzurro per ora resta concentrato solo sul Napoli e sulla caccia allo scudetto, ma i giorni passano e i tifosi aspettano con preoccupazione l'incontro del tecnico con il presidente De Laurentiis per un faccia a faccia chiarificatore. Per adesso il patron azzurro è negli Usa ma al ritorno da Los Angeles si ricomincerà a sfogliare la margherita. Il nodo è l'ingaggio: Sarri vorrebbe un aumento dell'attuale stipendio da 2,5 milioni di euro, con i suoi agenti che puntano a quota 4 milioni compresi bonus. De Laurentiis per ora nicchia come ha dimostrato due settimane fa affermando: "Bisogna capire se i nostri compagni di viaggio amano il rischio quanto lo amo io". Sarri può liberarsi in qualsiasi momento grazie alla clausola rescissoria da 8 milioni di euro, che i magnati russi probabilmente pagherebbero per prendere il tecnico del calcio champagne alla napoletana.
STRISCIONE PER INSIGNE - In attesa dei nodi che verranno, uno sembra essersi sciolto oggi a Castel Volturno con un messaggio di pace dei tifosi a Lorenzo Insigne: "Forza Lorenzo, tutta Napoli è con te. Scriviamo la storia, facci sognare", questo lo striscione esposto a Castel Volturno per manifestare la vicinanza dei tifosi a Insigne dopo il battibecco di domenica pomeriggio al San Paolo. Per quanto riguarda la seduta pomeridiana di allenamento, la squadra oggi si è divisa in due gruppi. Coloro che hanno giocato dall'inizio contro il Chievo hanno svolto, sul campo uno, attivazione a secco, lavoro aerobico e chiusura con partite di calcetto con le porte piccole. Gli atri uomini della rosa sono stati impegnati analogamente, sul campo due, in attivazione a secco, seduta aerobica e in una partitina a campo ridotto otto contro otto. Ghoulam prosegue nella sua tabella di riabilitazione con corsa sul campo. Domani doppia seduta.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Апрель 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30