Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

MotoGp, Rossi e Marquez a rapporto da Ezpeleta: "Ne parleremo ad Austin". Marc: "Continuer? a guidare cos?"

BARCELLONA - Più di qualche scaramuccia. La caduta di Valentino Rossi in Argentina speronato da Marc Marquez è solo la punta di un iceberg formatosi in Malesia in quel famoso 25 ottobre a Sepang in cui il pesarese, in piena corsa per il titolo con Jorge Lorenzo, fece cadere lo spagnolo venendo poi penalizzato nella gara successiva, l'ultima della stagione, perdendo di fatto il Mondiale. Da allora l'odio tra i due non si è mai sopito e Carmelo Ezpeleta, Ceo della Dorna, ha deciso di intervenire in prima persona: "Rossi è molto arrabbiato e Marquez si sente frustrato - le parole del dirigente spagnolo a Radio Marca -, li capisco entrambi, la situazione in cui si trovano. Io non ho parlato con nessuno dei due, non è il momento. Il gioco psicologico è importante e deve essere rispettato. Discuterò con i piloti ad Austin, venerdì prossimo, al Comitato per la sicurezza e lì parleremo di tutto. Vorrei che partecipassero entrambi. Marquez c'è sempre, Rossi quasi sempre".
MotoGp, Marquez sperona Rossi: la fotosequenza dello scontro
EZPELETA SE NE LAVA LE MANI - "Sono cose che accadono, la rivalità è grande - ha aggiunto Ezpeleta -. Marquez era superiore agli altri, ha fatto quello che ha fatto e non è compito mio giudicarlo". In Argentina hanno fatto discutere anche alcune decisioni prese dai commissari di gara. Oltre all'anomala procedura di partenza, è stato consentito a Marquez di prendere il via dalla propria posizione in griglia, invece che come ultimo dalla pit lane, nonostante gli si fosse spento il motore ed avesse poi spinto la moto contro mano. "Da due anni, dopo quanto accadde a Sepang nel 2015, l'organizzazione è cambiata - ha rimarcato Ezpeleta -. Non è più Dorna a nominare i commissari, ma Irta e Fim. Siamo fuori dagli organi che decidono le sanzioni, ed è logico così".
MARQUEZ: "GUIDERO' SEMPRE COSI'" - Un mea culpa a metà, quello dello spagnolo, dopo aver scaraventato Valentino sull'asfalto argentino. "Continuerò a guidare con questo stile, al limite di quanto è permesso dal regolamento - ha detto all'Agenzia Efe Marc Marquez, durante un incontro con gli sponsor a San Paolo - Metto sempre in pista grande intensità, in Argentina si sono sommate più circostanze insieme".
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Апрель 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30