Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Diritti tv, Mediapro incontra Sky e Mediaset

ROMA - La vera trattativa per i diritti tv del calcio dal 2018 al 2021 è probabilmente cominciata. L'ad di Mediapro, lo spagnolo Jaume Roures, ha rotto gli indugi e ha chiesto a Sky e Mediaset un incontro per capire quale sono le reali posizioni delle due società. Nel primo pomeriggio Roures ha incontrato a Cologno Monzese i vertici del "biscione" poi è andato a Rogoredo per confrontarsi con i vertici di Sky. È il primo vero atto di una trattativa tra Mediapro e le emittenti italiane per la vendita dei diritti tv del calcio che si annuncia lunga e complessa. Negli incontri non è stato svelato il contenuto dei pacchetti.
Dovrebbero essere pubblicati venerdì 6 aprile i pacchetti con cui Mediapro proverà a rivendere i diritti tv della Serie A, acquistati dalla Lega per una cifra superiore al miliardo di euro. A quanto si apprende sarebbe questa l'intenzione dell'intermediario spagnolo dopo che in un primo momento sembrava ci fosse l'intenzione di far slittare il tutto in seguito all'accordo di collaborazione fra Sky e Mediaset, i due broadcaster italiani maggiormente interessati alla trasmissione del campionato. Massimo riserbo sul contenuto dei pacchetti, che saranno resi pubblici sul sito di Mediapro e attraverso le pagine dei principali quotidiani italiani come da prassi.
Attendono le società di Serie A, che fra l'altro venerdì hanno in programma una commissione sui diritti tv. E sono alla finestra gli operatori, quelli tradizionali, come le telefoniche e gli Ott, che trasmettono in demand su Internet. Da Mediaset fanno notare che verrà mantenuto lo stesso atteggiamento opportunistico con cui è stata affrontato il bando andato a vuoto, e che comunque con Sky permane il rapporto di concorrenza perché il calcio non rientra nell'accordo commerciale appena siglato. Amos Genish, ad del gruppo telefonico Tim, alla Stampa ha confermato l'interesse per la Serie A: "Il grosso della pay-tv gira intorno al pallone. Mediapro ha ora ancora più interesse a dialogare con Tim sui diritti del calcio, perché l'accordo di venerdì tra Sky e Mediaset rende possibile un nuovo scenario, potenzialmente più concentrato".
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Май 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031