Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Nazionale, Costacurta detta i tempi: "Nei prossimi 15 giorni prenderemo delle decisioni"

ROMA - Ancora un paio di settimane e il velo nebuloso di incertezza che regna sul prossimo ct dell'Italia potrebbe cominciare a diradarsi. Ad indicare questa tempistica è proprio Alessandro Costacurta, vice commissario della Figc, delegato a seguire in prima persona la questione tutt'altro che semplice, facendo il punto della situazione sui sondaggi con i tecnici in lizza per occupare la panchina azzurra.
COSTACURTA: "NEL GIRO DI 15 GIORNI PRENDEREMO DECISIONI" - "Abbiamo ascoltato e studiato. Credo fosse necessario capire le dinamiche, che sono tante, e abbiamo trovato una struttura che ci ha dato grandissima mano. Sapevamo quello che volevamo fare, ora sappiamo cosa possiamo fare. E' ora di prendere delle decisioni: nei prossimi quindici giorni qualcosa uscirà, e allora ci saranno i primi problemini", le parole dell'ex difensore centrale del Milan e dell'Italia a margine della conferenza stampa di presentazione del palinsesto delle attività per le celebrazioni del 120esimo anniversario della Federcalcio. "Tanti tecnici italiani hanno dato segno di disponibilità per la panchina azzurra? E' vero - ammette Costacurta a Sky - le nazionali giovanili ultimamente hanno sempre ottenuto grandi risultati e gli allenatori che potrebbero arrivare sanno che c'è materiale su cui lavorare. E i messaggi dal campionato dicono che è iniziata una nuova era per i giovani. Gli stranieri non sono un problema: anche nel calcio inglese sono tutti stranieri, si deve dare la possibilità ai giovani di crescere".
"ANCELOTTI APRE A NAZIONALE? E' SOTTO CONTRATTO..." - Tanti i nomi che circolano per il ruolo di nuovo ct, da Carlo Ancelotti ad Antonio Conte, da Roberto Mancini all'attuale 'reggente' Luigi Di Biagio. Ad influenzare la scelta non sarà una 'filosofia' specifica. "In Champions ci sono quattro allenatori (Di Francesco, Allegri, Conte e Montella, ndr) che dimostrano quanto bravi siano i tecnici italiani, anche quelli non passati dalla federazione. I percorsi di Di Biagio e Ancelotti sono diversi? Sì, ma non c'è uno da preferire, sono tutti e due validi", sottolinea il vice commissario della Figc per poi soffermarsi in particolare sulla recente apertura del tecnico emiliano. "Fino ad aprile non ci saranno novità sul ct. Ancelotti ha aperto alla panchina della nazionale, ma è sotto contratto. Carlo è un carissimo amico e ci sentiamo spesso, ultimamente un po' meno - conclude Costacurta - altrimenti tutti mi domandano sempre del ct...".
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Декабрь 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31