Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Napoli, Younes smentisce l'accordo: "Non ho firmato nessun pre-contratto"

Napoli, Younes smentisce l'accordo: "Non ho firmato nessun pre-contratto"

ROMA - Amin Younes è sempre più un caso. Il giocatore tedesco di origini libanesi, in scadenza di contratto con l'Ajax e che a gennaio, dopo aver svolto le visite mediche col Napoli aveva raggiunto un accordo per il trasferimento in Campania scappando poi via ufficialmente per "motivi familiari" promettendo un ritorno a giugno a parametro zero, secondo la "Bild" avrebbe già un accordo con il suo ex club, il Borussia Mönchengladbach, dopo un breve sondaggio effettuato anche dal Bayern Monaco.
LA SMENTITA - Ad alimentare i dubbi sul futuro del giocatore è lo stesso Younes che, intervistato dal portale tedesco Sport1, nega ogni legame col club azzurro: "Vorrei chiarire ancora una volta che ho sì negoziato con il Napoli per un trasferimento, ma per ragioni personali ho deciso di proseguire il mio contratto con l'Ajax fino al 30 giugno 2018 e fino a questa data sarò concentrato sul mio club. Non ho firmato con il Napoli né un preliminare né altri contratti che mi legano a loro dal 1 luglio 2018", ha sottolineato il giocatore che a gennaio si era fatto anche fotografare con la sciarpa del club. Di sicuro non resterà in Olanda dove i rapporti col tecnico Ten Hag sono ai minimi storici: il giocatore è, infatti, finito fuori rosa dopo essersi rifiutato di entrare in campo nel finale della gara tra Ajax ed Herenveen. Per due settimane si allenerà con la Primavera.
TORREIRA PIÙ VICINO - E se il futuro di Yuones è ancora da chiarire, sembra vicino l'accordo tra il Napoli e Lucas Torreira. A confermare la trattativa è l'agente del giocatore, Pablo Bentancur, ai microfoni di "Si gonfia la rete" su Radio Crc: "Abbiamo incontrato due o tre volte Giuntoli, siamo in trattativa e il Napoli è in pole position, ma manca l'accordo perché il calciatore non vuole prendere una decisione subito. Dobbiamo parlare e sistemare dei dettagli, ma sì, posso dire che la possibilità di firmare con il Napoli è vista di buon occhio. Ma, non è chiuso l'affare, non c'è nessun accordo: devo controllare un po' tutto e anche i diritti di immagine per non fare una trattativa troppo lunga. Posso dire che Torreira uscirà dalla Sampdoria, ma per valore e prezzo dovete parlare la società".
TOP EUROPA SU PREVENZIONE INFORTUNI - In attesa di conoscere quella che sarà la rosa della prossima stagione, il Napoli si gode il primato europeo per quanto riguarda il basso numero di infortuni tra i suoi calciatori. Lo ha stabilito il Football Research Group (Frg) pubblicando i risultati dello studio sugli infortuni del Club Elite Uefa (i 22 club che hanno partecipato alla Uefa Champions League). La squadra azzurra ha riportato - tra luglio e dicembre 2017 - 3 infortuni (uno in allenamento e due in partita), con zero lesioni muscolari e due rotture ai legamenti. Il rapporto, che prende in esame metà stagione 2017/18, considera i dati aggiornati e presentati da tutti i team partecipanti. L'analisi conferisce nuovamente al Napoli la leadership di squadra più in salute d'Europa.
I NUMERI - Da oltre 12 anni lo staff medico diretto da Alfonso De Nicola con Enrico D'Andrea e Raffaele Canonico e il supporto del team di fisioterapisti lavora con l'obiettivo di contenere il numero di problematiche fisiche che possono verificarsi lungo la stagione. Dal report si evidenza che su un tasso medio di infortuni in allenamento per tutte le squadre pari a 2,5 traumi ogni 1.000 ore di allenamento, il Napoli ha fatto registrare i tassi individuali minori in assoluto. Il tasso medio di infortuni in gara per tutte le squadre è stato di 20 ogni 1.000 ore di partita, con tassi individuali che vanno da 3 (del Napoli, minimo assoluto) a 35 per la squadra che si è infortunata di più. Il tasso medio di infortuni gravi per tutte le squadre (quello che comporta un'assenza di più di quattro settimane) è stato di 0,9 lesioni gravi ogni 1.000 ore, con tassi individuali che vanno da 0 a 2,5 (il Napoli totalizza 0,4). Il tasso medio di lesioni muscolari per tutte le squadre è stato di 2,4 ogni 1.000 ore, con tassi individuali che vanno da 0 a 5,4. Un problema che per il Napoli è praticamente inesistente.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Сентябрь 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930