Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Basket, Nba: Westbrook e LeBron da record, Belinelli si inchina a Indiana

WASHINGTON - E' la notte dei record in Nba, è la notte di Russell Westbrook e LeBron James. La stella di Oklahoma con 32 punti, 12 rimbalzi e 12 assist trascina Oklahoma al quarto successo di fila ed entra nella storia con la 100/a tripla doppia in carriera. Gli risponde il Prescelto che si abbatte come un ciclone su Phoenix mettendo a segno la quattordicesima tripla doppia stagionale che equivale a un nuovo record.
WESTBROOK TRAVOLGENTE, E' NELLA STORIA - Russ fa il fenomeno in casa di Atlanta. I Thunder (41-29) battono gli Hawks (20-48) per 119-107 al termine di una gara messa in cascina sin dai primi minuti. Schröder e Isaiah Taylor, ispirati da Prince, indirizzano subito il match dalla parte giusta. Atlanta è una comparsa, la difesa soffre le accelerazioni ospiti e quando poi si scatena Westbrook i Thunder prendono il largo a suon di triple. Nel quarto periodo, però, in campo per Oklahoma ci sono le seconde linee e i padroni di casa ne approfittano per pareggiare: 103-103. A quel punto sale in cattedra Russ e i Thunder piazzano un parzialone di 16-0 che spegne ogni speranza di colpaccio da parte degli Hawks. Ottimo il contributo di Anthony (21) e Grant (20).
Basket, Nba: Westbrook e LeBron da record, Belinelli si inchina a Indiana

LeBron James
Condividi
LBJ DA RECORD E CLEVELAND VOLA - Se Westbrook si mette in mostra ad Atlanta, a Phoenix non scherza nemmeno LeBron James. Il Prescelto con 28 punti, 13 rimbalzi e 11 assist (oltre a 3 palle rubate e 2 stoppate) travolge i Suns (19-50) che già al termine del primo quarto erano sotto di 20 lunghezze. La gara di fatto termina dopo appena 7′ quando Nance Jr schiaccia il 23-8 che la dice lunga sul dominio di Cleveland (39-28). Nella ripresa LeBron porta i suoi anche sul +27 prima che in campo inizi il garbage time: 107-129 il finale.
INDIANA SBANCA PHILADELPHIA - Indiana (40-28) viola Philadelphia in un assaggio dei prossimi play-off. I 76ers (36-30) cedono per 101-98, affondati da un Myles Turner da 25 punti, compresi i due liberi a 21″5 dalla fine che di fatto indirizzano la gara sui binari dei Pacers, dove si mette in luce anche Thaddeus Young con 19 punti e 10 rimbalzi. Serata no per Marco Belinelli, appena 6 punti (2/7 dal campo con 1/5 da tre e 1/1 dalla lunetta), 2 rimbalzi, un assist, una palla recuperata e due perse e una stoppata in 26′. Si salvano i soliti Joel Embiid (29 punti e 12 rimbalzi) e Ben Simmons (10 punti, 13 rimbalzi e 10 assist), con Philadelphia che vede interrompersi una striscia positiva casalinga che durava da 13 gare. I Sixers restano comunque al sesto posto a Est dove non si ferma la corsa di Toronto (50-17), al nono successo di fila, che batte Brooklyn (21-47) con 26 punti e 14 rimbalzi di Valanciunas. Alla sirena il tabellone segna 116-102 per i canadesi.
Basket, Nba: Westbrook e LeBron da record, Belinelli si inchina a Indiana

Philadelphia-Indiana
Condividi
LA CORSA PLAYOFF A OVEST - Successo fondamentale in chiave playoff anche per Minnesota che, grazie a una prova monstre di Karl-Anthony Towns (37 punti e 10 rimbalzi), sbanca Washington 116-111 e centra la 20/a vittoria nelle ultime 23 uscite consolidando il sesto posto a Ovest. Una vittoria che permette ai T-wolves di tenere a una gara e mezzo di distanza il pericoloso terzetto formato da Clippers (37-29), Jazz (38-30) e Spurs (38-30). La franchigia di Los Angeles, ancora orfana di Danilo Gallinari, strappa un'importante vittoria 112-106 contro Chicago (23-44) con 29 punti e 18 rimbalzi di DeAndre Jordan e 26 punti di Lou Williams. Utah vince facile battendo Detroit (30-37) 110-79. Senza Leonard, San Antonio supera Orlando (20-48) per 108-72 trascinati da LaMarcus Aldridge (24 punti). Perde leggermente contatto dal terzetto Denver (37-31) che cade in casa dei Los Angeles Lakers (31-36).
PELICANS CONSOLIDANO QUINTO POSTO - Dopo due sconfitte di fila rialza la testa New Orleans (39-28) che sul parquet amico batte Charlotte (29-39) col punteggio di 119-115 grazie ai 31 punti di Davis e ai 25 di Holiday. Una vittoria decisiva in chiave playoff con i Pelicans che respingono l'assalto di Minnesota e tengono il passo di Oklahoma restando in quinta posizione nella Western Conference. Chiude il terzo successo nelle ultime quattro gare di Dallas (22-46) che espugna il Madison Square Garden di New York battendo i Knicks (24-44) 97-110.
I RISULTATI - Los Angeles Lakers-Denver Nuggets 112-103; Philadelphia 76ers-Indiana Pacers 98-101; Washington Wizards-Minnesota Timberwolves 111-116; Atlanta Hawks-Oklahoma City Thunder 107-119; New York Knicks-Dallas Mavericks 97-110; Brooklyn Nets-Toronto Raptors 102-116; Chicago Bulls-Los Angeles Clippers 106-112; New Orleans Pelicans-Charlotte Hornets 119-115; San Antonio Spurs-Orlando Magic 108-72; Utah Jazz-Detroit Pistons 110-79; Phoenix Suns-Cleveland Cavaliers 107-129.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Сентябрь 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930