Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Sassuolo-Spal 1-1: Babacar risponde ad Antenucci, rigori agrodolci per i neroverdi

REGGIO EMILIA - Pari e patta nel derby emiliano tra Sassuolo e Spal: al Mapei Stadium finisce 1-1 con i gol nel primo tempo di Antenucci e Babacar su rigore. A proposito di gol dagli 11 metri, un altro penalty viene fallito dai padroni di casa da Politano per la rabbia del tecnico Iachini. Pareggio tutto sommato giusto che lascia le due squadre a 24 punti in piena lotta salvezza.
MINUTO PER ASTORI - Come in tutti gli altri campi, prima di iniziare, c'è il minuto di silenzio sotto le note di "I sogni" di Lucio Dalla per ricordare Davide Astori. Iachini recupera Acerbi e sceglie Ragusa per lo squalificato Berardi, Semplici preferisce Costa a Drame per sostituire Mattiello, c'è Paloschi dal 1′ con Antenucci. Partita molto combattuta perché la posta in palio è alta e il pallino del gioco è in mano agli ospiti. Non a caso al 26′ Schiattarella trova Antenucci in area che supera Consigli sotto le gambe. Vantaggio prezioso e meritato.
RIGORI AGRODOLCI - Il vantaggio dura poco perché alla mezzora su cross di Politano netto fallo di mano di Lazzari e Babacar dagli 11 metri non fallisce. A fine primo tempo succede di tutto: sembra il replay dell'azione dell'1-1 con un tocco di mano di Grassi su passaggio di Babacar. Questa volta Doveri ricorre al Var e indica nuovamente il dischetto. Stavolta si presenta Politano (qualcuno ci spiegherà il perché) che si fa ipnotizzare dall'ottimo Meret che nega il 2-1. Iachini, che forse se lo sentiva, è una furia a bordo campo.
POCHE EMOZIONI NELLA RIPRESA - Nel secondo tempo succede ben poco, negli ultimi 15 minuti Iachini se la gioca con il doppio centravanti inserendo Matri per Missiroli, ma ad andare vicino al vantaggio sono gli ospiti con ujn colpo di testa di Grassi, su cui Consigli risponde benissimo. Lo stesso ex centrocampista atalantino reclama nel recupero un rigore che in realtà non c'è dopo un contrasto con Adjapong. Un 1-1 tutto sommato giusto e figlio di un po' di paura nel finale, che però lascia delusi i padroni di casa, ancora a secco di vittorie nel 2018. In classifica Sassuolo e Spal restano a braccetto a 24, ma è il bicchiere è mezzo vuoto dopo le vittorie di Verona e Crotone.
SASSUOLO-SPAL 1-1 (1-1)

SASSUOLO (4-3-3): Consigl; Lirola, Goldaniga, Acerbi, Peluso; Missiroli (30′ st Matri), Magnanelli, Duncan (9′ st Mazzitelli); Politano, Babacar, Ragusa (39′ st Adjapong). In panchina: Pegolo, Lemos, Rogerio, Dell'Orco, Frattesi, Cassata, Sensi, Biondini, Pierini. Allenatore: Iachini.

SPAL (3-5-2): Meret; Cionek, Vicari, Felipe; Lazzari, Schiattarella (44′ st Everton Luiz), Grassi, Kurtic, Costa (36′ st Drame'); Paloschi (25′ st Floccari), Antenucci. In panchina: Gomis, Marchegiani, Simic, Vaisanen, Salamon, Schiavon, Vitale, Viviani, Bonazzoli. Allenatore: Semplici.

ARBITRO: Doveri di Roma.

RETI: Antenucci al 26 e Babacar su rigore al 30′.

AMMONITI: Ragusa, Peluso, Cionek, Lazzari, Grassi e Mazzitelli.

ANGOLI: 9-3 per il Sassuolo.

RECUPERO: 2′ e 3′
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«     2018    »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930