Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Liga, Eibar-Real Madrid 1-2: Ronaldo blinda il terzo posto. Barcellona liquida Malaga 0-2

MADRID - Tre punti firmati Cristiano Ronaldo. Il Real Madrid, come spesso accade meno brillante che in Champions League, vince 2-1 in casa dell'Eibar, si tiene il terzo posto con un punto di vantaggio sul Valencia (2-0 a Siviglia) e si avvicina all'Atletico Madrid (-4) impegnato domani in casa con il Celta Vigo. Decide ancora una volta CR7, sempre più decisivo. Zidane non ha più parole per il portoghese: ''E' di un'altra galassia. Lo sai che segnerà, è un giocatore diverso, speciale. Le sue statistiche parlano da sole. Gli bastano poche chance per segnare".
CR7 A SEGNO DA 7 GARE DI FILA - Dopo il trionfo di Parigi contro il PSG, il tecnico Zidane ha schierato la formazione della finale di Cardiff con Bale al posto di Benzema. C'è stato il rientro di Modric che ha giocato a meraviglia. Con Benzema inizialmente in panchina, Cristiano Ronaldo sblocca la partita al 34′, messo davanti al portiere da uno splendido lancio di Modric. Nella ripresa, dopo cinque minuti, Ramis trova il pari con un'incornata vincente sull'angolo di Pedro Leon ma all'84' è ancora Ronaldo, stavolta di testa sul cross di Carvajal, a decidere il match per il Real, fissando il risultato sul definitivo 2-1. Il portoghese va a segno da sette partite consecutive (13 reti in totale) ed è a 18 in Liga e 33 stagionali.
REAL IN 10, RAMOS VA IN BAGNO - Curioso episodio nella ripresa. Sergio Ramos ha lasciato frettolosamente il campo al 73' lasciando i compagni in dieci. Il difensore del Real è rientrato cinque minuti più tardi: ''Semplicemente doveva andare in bagno'' ha spiegato Zidane a fine partita.
LA RISPOSTA DEL BARCELLONA - Un altro passo avanti verso la conquista della Liga. È quello che compie il Barcellona: ai blaugrana nella 28esima giornata di campionato basta un tempo per liquidare in trasferta il Malaga fanalino di coda (2-0) e consolidare la propria leadership. Anche senza la stella Leo Messi, non convocato da Ernesto Valverde per la nascita del figlio Ciro, i catalani hanno fatto valere il loro maggior spessore tecnico: Suarez al quarto d'ora ha aperto le marcature, con raddoppio al 28' grazie a un colpo di tacco di Coutinho, ben servito da Dembelé.
Dal 30' del primo tempo gli andalusi hanno giocato in dieci per l'espulsione di Garcia, protagonista di un'entrata da codice penale su Jordi Alba, rimasto miracolosamente in campo nonostante la botta alla caviglia. Con questa vittoria il Barcellona allunga in classifica, portandosi a 72 punti, ossia a +11 sull'Atletico Madrid, che domenica sarà impegnato in casa contro il Celta Vigo.
VALENCIA SBANCA SIVIGLIA - Il Siviglia di Montella dice forse definitivamente addio alle chance di giocare la prossima Champions. Al Sanchez Pizjuan lo scontro diretto col Valencia quarto finisce male per gli andalusi, sconfitti 2-0. Decisivo Rodrigo che, sempre su assist dell'ex interista Kondogbia, colpisce per due volte in contropiede, prima al 25' e poi al 68'. A secco Zaza, titolare e sostituito poco prima del raddoppio. Con questa vittoria il Valencia blinda il quarto posto, mettendo fra sè e il Siviglia 11 punti quando mancano 10 giornate alla fine. Il Levante vince 0-1 in casa del Getafe grazie a un gol di Coke e rilancia la propria corsa verso la salvezza.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«     2018    »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930