Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Biathlon, Coppa del mondo: la staffetta mista azzurra mette tutti in fila a Kontiolathi

KONTIOLAHTI (FINLANDIA) - Dopo il recente bronzo olimpico l'Italia del biathlon torna sul podio di Coppa del Mondo e lo fa sul gradino più alto di Kontiolathi. Sulle nevi finlandesi la staffetta mista azzurra, composta da Dorothea Wierer, Lisa Vittozzi, Dominik Windisch e Lukas Hofer, ha conquistato il primo posto con il tempo di 1h15'08″3, precedendo l'Ucraina di 1"5, con a completare il podio la Norvegia, poi Russia e Francia.
HOFER RIMONTA NORVEGIA E UCRAINA E PORTA L'ITALIA AL TRIONFO - Dopo essere stati nelle prime posizioni in ogni sezione di tiro, nel finale è toccato ad Hofer mantenere vive le speranze tricolori di salire sul podio. Ma l'atleta altoatesino ha fatto di più. Nonostante un'incertezza nell'ultimo tiro che lo fa scattare momentaneamente al terzo posto dietro Norvegia e Ucraina, l'azzurro recupera le due posizioni sciando con grande determinazione e porta la staffetta italiana alla vittoria. In questa stagione i nostri staffettisti erano già saliti sul podio a Oestersund, il 26 novembre, con un secondo posto. Il quartetto azzurro, bronzo ai Giochi di Pyeongchang, si conferma quindi uno dei più costanti e competitivi del circuito. Domenica si chiuderà il programma finlandese con le mass start.
WIERER: "NON È STATO FACILE" - "Sono riuscito a fare una bella gara e quando sono uscito dal poligono in piedi mi sono detto: "Non perderla". Ho voluto chiudere il distacco da quelli davanti il prima possibile per poi portare l'attacco finale. Il primo posto nella staffetta mista per nazioni significa chiudere il cerchio e ci regala la coppa. In vista della mass start di domani sono tranquillo e darò tutto fino al traguardo". Così Lukas Hofer al termine della bella vittoria in Finlandia nella staffetta mista. "Non è stato facile partire dall'inizio, ho commesso tre penalità e quindi ero un po' sotto pressione. Sono contenta però perché ho terminato la mia prova con soli 10 secondi di ritardo. Sto meglio rispetto a ieri, sono al 60/70%, ma combatterò per il terzo podio nella generale anche se è difficile", aggiunge Dorothea Wierer. "Ho fatto fatica, ma ero veloce sugli sci, quindi il giro di penalità non ha inciso sul risultato: è andata bene così. Vincere la coppa per le nazioni ci dà molta soddisfazione", sottolinea Lisa Vittozzi. "Non voglio che finisca questa stupenda stagione. Spirito di squadra stupendo e gara bellissima. Oggi ho cercato di dare molti secondi di vantaggio a Lukas Hofer e sapevo che sarebbe riuscito a portare a casa il primo posto. Il biathlon italiano ha raggiunto il punto più alto, speriamo di fare da traino per avere sempre più pubblico in Italia e far crescere il movimento", conclude Dominik Windisch.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Сентябрь 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930