Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Juventus, Chiellini: "Periodo di appagamento, ma ora siamo di nuovo famelici"

Juventus, Chiellini: "Periodo di appagamento, ma ora siamo di nuovo famelici"
Giorgio Chiellini (lapresse)
TORINO - Il 2018 della Juventus rasenta la perfezione. La squadra di Allegri nell'anno nuovo ha infilato la bellezza di undici vittorie e un solo pareggio, carburante e propellente nella triplice corsa che coinvolge i bianconeri. Eppure ad inizio stagione, iniziata con il ko in Supercoppa Italiana e con qualche passo falso, le prospettive erano completamente diverse. "Dopo il primo periodo di questo campionato in cui probabilmente eravamo un po' appagati e non avevamo la stessa fame di sempre, ci siamo ritrovati - rivela Giorgio Chiellini ai microfoni di Sky Sport -, ci siamo guardati negli occhi e abbiamo detto che in quel modo non andava, che avremmo dovuto cambiare". Non è stato necessario piombare a metà classifica, come successo nella stagione 2015/16, per sentir suonare la sveglia, ma la voce della coscienza è arrivata proprio dall'interno dello spogliatoio, da quello zoccolo duro di cui gli italiani sono protagonisti: "È vero la vecchia guardia italiana c'è sempre ma il merito è anche degli altri giocatori, anche di Lichtsteiner che c'è dall'anno del primo scudetto e di Asamoah che è arrivato il secondo anno". Non a caso i due che mercoledì hanno cambiato volto alla squadra e al percorso Champions dei bianconeri. Merito del gruppo storico e della qualità della rosa, ma anche di Max Allegri, visto che "una squadra non può prescindere dal proprio allenatore, così come un allenatore non può prescindere dalla squadra. Il sorpasso sul Napoli? Si, ci pensiamo, ma preferiamo ragionare partita dopo partita, effettivamente la prossima settimana potrebbe essere molto importante".
COCCOLE PER DYBALA - Da quando è rientrato dopo l'infortunio, Paulo Dybala ha cambiato progressivamente volto alla squadra, migliorando la condizione fisica e risultando decisivo all'Olimpico con la Lazio e a Wembley con il Tottenham. Normale quindi che in questo momento la Joya sia il calciatore bianconero più coccolato dai compagni. "Dybala potrà essere il simbolo della Juve del futuro" è l'investitura di Giorgio Chiellini, corroborata dal compagno di reparto Higuain: "Piano piano sta migliorando - ha spiegato il Pipita intervistato dal quotidiano spagnolo Marca -. Abbiamo bisogno che sia al top, sta crescendo dopo l'infortunio e ora è solo questione di tempo. Ha grande qualità".
FAMELICI - Dopo aver elogiato il compagno, Higuain ha mostrato tutta la sua fame di vittorie: "Vogliamo vincere tutte e tre le competizioni in cui siamo in corsa - ha spiegato -. Eliminare il Tottenham è stato importante, ora continuiamo ad andare avanti passo dopo passo". In Champions League la Juve attende la conclusione degli ottavi e il seguente sorteggio per conoscere l'avversaria nei quarti di finale: "Non possiamo incidere o influire sul sorteggio in alcun modo, non ci rimane che attendere consapevoli che qualunque rivale sarà difficile da affrontare, ma lo saremo anche noi per le nostre avversarie".
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Декабрь 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31