Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Basket, Eurocup: Reggio Emilia vince e convince, Zenit ko in gara 1 dei quarti di finale

REGGIO EMILIA - Inizia nel migliore dei modi l'avventura di Reggio Emilia nei quarti di finale di EuroCup. La Grissin Bon supera 75-61 lo Zenit San Pietroburgo in gara 1 e si porta avanti nella serie al meglio delle tre sfide. Trascinati da Reynolds, Della Valle e Julian Wright - autori rispettivamente di 19, 15 e 12 punti - gli uomini di Menetti mostrano maggiore presenza a rimbalzo (36-29 il computo finale) e, nonostante la pessima percentuale da tre (18.8%), si rivelano più efficaci dello Zenit nel tiro dall'interno dell'area e quasi infallibili dalla lunetta. Per circa un periodo e mezzo la Reggiana è costretta a inseguire, ma con grande maturità la formazione emiliana resta sempre in scia e poi esce alla distanza, senza più dare a San Pietroburgo la possibilità di rientrare concretamente in partita.
L'avvio di gara è di marca ospite. Lo Zenit è più preciso in attacco e cerca di dettare il ritmo. Reggio Emilia non si scopone e rimane aggrappata alla sfida. Il ritardo dei padroni di casa non va mai oltre le cinque lunghezze e il primo quarto si chiude sul punteggio di 13-17. Il trend non sembra cambiare neppure nel secondo periodo. I russi conducono le danze, la Grissin Bon resta incollata. Al 4′, però, la squadra di Menetti completa l'inseguimento e impatta sul 23 pari, grazie al canestro di Cervi, e a 3'51" dall'intervallo lungo mette la freccia con Julian Wright (27-25). Il finale di frazione vede la Reggiana in ulteriore crescita e i padroni di casa tornano negli spogliatoi con un prezioso +6 (35-29).
Al rientro sul parquet la sfida procede sui binari dell'equilibrio: lo Zenit prova a rifarsi sotto, ma gli emiliani sono bravi a rintuzzare gli affondi di Karasev e compagni. La tripla di Candi regala alla formazione di coach Menetti il +8 (46-38), vantaggio sul quale si chiude la terza frazione (54-46), dopo che la Grissin Bon aveva portato il margine anche in doppia cifra. La Reggiana è in ritmo e prosegue a martellare in avvio di ultimo periodo. Con il canestro messo a segno da Chris Wright il divario sale fino a 15 lunghezze (62-47): Della Valle e compagni sono padroni del match e solo un pizzico di rilassamento permette allo Zenit di riavvicinarsi sul -7 (68-61) a un minuto e mezzo dalla sirena. La Reggiana, però, alza di nuovo l'intensità e chiude in crescendo fissando il risultato sul definitivo 75-61. Venerdì si torna in campo, questa volta a San Pietroburgo, per gara 2: un altro successo spalancherebbe già alla Grissin Bon le porte della semifinale.
GRISSIN BON REGGIO EMILIA-ZENIT SAN PIETROBURGO 75-61

(13-17, 35-29, 54-46)

REGGIO EMILIA: Mussini, J. Wright 12, Candi 5, Della Valle 13, White 2, Reynolds 19, Markoishvili 9, C. Wright 5, Cervi 8, Nevels, Llompart, De Vico. Allenatore: Menetti.

SAN PIETROBURGO: Reynolds, Karasev 19, Barinov, Vikhrov, Voronov 4, Simonovic 3, Whittington, Harper 7, Griffin 10, Kuric 3, Valiev 3, Gordon 12. Allenatore: Karasev.

ARBITRI: Vyklicky (Cze), Obrknezevic (Ser), Radojkoic (Cro).
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Июль 2020    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031