Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Juventus, De Sciglio: "Con Mazzarri un altro Toro, sar? una bolgia"

TORINO - Il derby della Mole arriva nel momento giusto in casa Juventus. Il 2-2 di martedì sera con il Tottenham ha lasciato scorie che solo il campo può smaltire, ancora di più una partita sentita come quella con il Torino. Match da vincere a tutti i costi per tenere il passo del Napoli e per consolidare la supremazia cittadina: "É una partita importante per i tre punti in palio e anche perché è un derby, una partita a sè", esordisce Mattia De Sciglio ai microfoni di Juventus Tv. Uno che conosce bene l'atmosfera delle stracittadine, visto il suo passato milanista, e il valore di alcune vittorie: tre punti che contano più di altri dal punto di vista psicologico.
NON SOLO DERBY - Sarà un pranzo domenicale particolare per Juventus e Torino, attese alle 12.30 dal derby numero 196 della storia del calcio torinese: "Una gara a sè - prosegue il laterale bianconero -, al di là della classifica, della condizione mentale e di quella fisica". Merito di Mazzarri, "allenatore che ha portato al Toro più ordine e compattezza, come si è visto dagli ultimi risultati". A rendere tutto più complicato "l'ambiente particolarmente caldo", ma l'obiettivo in casa Juventus era e resta uno solo: "Dobbiamo continuare a vincere per giocarci fino in fondo il duello con il Napoli, che ha continuità a livello di prestazioni e di risultati". Obbligatorio "non lasciare punti per strada" per tenere testa alla squadra di Sarri, che "sta vivendo una stagione straordinaria".
DIMENTICARE LA CHAMPIONS - Il derby arriva nel momento giusto, la miglior medicina per mandare nel dimenticatoio fino a marzo la Champions League e il Tottenham. Consapevoli di vedere a Wembley un'altra Juventus: "Andremo a Londra con l'atteggiamento mostrato l'altra sera nei primi dieci minuti. Sappiamo che sarà una battaglia e che ci saranno delle difficoltà, ma anche del fatto che ci concederanno delle occasioni e che dovremo fare il massimo per sfruttarle". La parola d'ordine è positività, "perché è vero che sarà una partita difficile, ma la qualificazione è ancora aperta. Sappiamo di giocare una squadra forte, ma faremo tutto il possibile per passare il turno".
FIRST TEAM: JUVENTUS - Protagonista in campo ma anche sugli schermi domestici: dopo una lunga attesa arriverà domani sulla piattaforma Netflix la docu-serie originale "First Team: Juventus", che racconta la vita dentro e fuori dal campo, le vittorie e le sconfitte calcistiche, i traguardi e gli insuccessi personali naturalmente in bianconero. La prima parte arriverà sul catalogo della piattaforma streaming più famosa del mondo il prossimo 16 febbraio, mentre la seconda in estate. I tifosi di tutto il mondo avranno infatti accesso al "dietro le quinte" del club e si sentiranno più vicini che mai non solo alla squadra vincitrice di sei titoli di campionato consecutivi, ma soprattutto ad alcuni dei più grandi protagonisti come la leggenda Alessandro Del Piero, calciatori quali Federico Bernardeschi, Giorgio Chiellini, Douglas Costa, Gonzalo Higuaín, Claudio Marchisio, Miralem Pjanic, Daniele Rugani, il capitano Gianluigi Buffon e l'allenatore Massimiliano Allegri.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Октябрь 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031