Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Col piede d'appoggio alza il pallone: il rigore di Ronaldo sfida le leggi della fisica (e del regolamento)

ROMA - Non bastava l'adrenalina di calciare un rigore al termine del primo tempo di un ottavo di Champions League, con il Real Madrid sotto di un gol al Santiago Bernabeu. Cristiano Ronaldo ha voluto alzare ulteriormente il coefficente di difficoltà con un'esecuzione dal dischetto che ha sfidato le leggi della fisica (e il regolamento).
Il Pallone d'Oro, che quando prende la rincorsa per battere un calcio da fermo ama contare i passi che lo distanziano dal pallone, ha posizionato il piede d'appoggio a pochi centimetri dalla sfera, generando un 'mini terremoto' nella porzione di terreno su cui era poggiata la palla. Questa si è alzata leggermente da terra e il portoghese, di destro, ha calciato al volo.
È la prima volta che ci si accorge di questa particolare tecnica di trasformazione di un rigore e chissà se Ronaldo non l'abbia già usata senza svelare a nessuno il proprio segreto. Quello che è certo è che CR7 ha provato questa esecuzione più e più volte in allenamento, fin dai tempi del Manchester United. A confermarlo, al Daily Mirror, l'ex compagno di squadra Rio Ferdinand: "Provava spesso a calciare i rigori in quel modo. Una cosa da pazzi. Non so se contro il Psg lo abbia fatto di proposito, ma posso dire che ha sempre avuto questa idea".
L'ARBITRO POLL: "RIGORE DA RIPETERE" - Un rigore, quello del provvisorio 1-1 (il Real ha vinto 3-1), ai limiti del regolamento. Allo stesso quotidiano britannico l'ex arbitro inglese Graham Poll ha detto che il rigore sarebbe stato da ribattere perché "la palla era in movimento". Il giocatore che calcia un rigore, infatti, non può toccare la palla due volte (cosa che Cristiano non ha fatto), ma allo stesso tempo il pallone deve essere immobile. E, nell'istante prima del tiro di destro, il pallone si è alzato impercettibilmente da terra, tanto che lo si è visto solo al replay. In una conduzione di gara a tratti incerta, l'arbitro Gianluca Rocchi da Firenze non può essere certo messo sul banco degli imputati per questo.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«     2018    »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728