Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Crotone-Atalanta 1-1: Palomino riprende Mandragora

CROTONE - In attesa di affrontare giovedì prossimo il Borussia Dortmund in Europa League, l'Atalanta scende a Crotone, rischia di perdere su un campo semi-allagato, ma poi rimedia. Termina infatti 1-1 la sfida tra Zenga e Gasperini con le reti tutte nel secondo tempo: Berisha sbaglia e regala il vantaggio a Mandragora. Ma nel finale Palomino riprende i padroni di casa.
CROTONE DA LONTANO - Zenga schiera un 4-3-3 con Nailini, Trotta e Budimir in attacco. A centrocampo Mandragora, Barberis e Benali. Faraoni e Martella esterni con Ceccherini e Capuano centrali di difesa. Gasperini non rischia Freuler, che ha problemi di stomaco, e allora nel suo 3-4-1-2 schiera l'attacco pesante con Ilicic dietro a Petagna e Cornelius. Hateboer e Spinazzola in fascia con De Roon e Cristante in mezzo al campo. Difesa a tre con Toloi, Palomino e Masiello. Si gioca più a pallanuoto che a calcio e chi ne fa le spese maggiormente è il gioco dell'Atalanta che non può essere il solito: fluido e fatto di due tocchi e via. Il Crotone capisce che conviene provarci coi tiri da lontano e allora al 17' Martella lo fa trovando Berisha che gli regala un corner. Due minuti dopo invece il portiere nerazzurro è super su un destro potente di Nalini.
BRIVIDO DE ROON - Dopo circa venti minuti di buon Crotone, l'Atalanta prende confidenza e abitudine col campo e allora ci prova. Ilicic su punizione impegna Cordaz mentre al 25' il non-gol è questione di centimetri: botta da fuori di De Roon e una deviazione spiazza Cordaz, ma la sfera termina sul fondo di nulla. I primi 45' poi sfilano senza più regalare emozioni o occasioni da rete.
BERISHA SBAGLIA, MANDRAGORA RINGRAZIA - In avvio di secondo tempo fiammata di Benali per Nalini che però sbaglia tutto. Poco dopo Gasperini decide per l'ingresso di Freuler al posto di Petagna. E l'Atalanta ritrova equilibrio e gioco, e in pratica prende il mano il pallino del match. Al 17' palla messa in area da Spinazzola, pericoloso rimpallo tra difensori e poi sfera messa fuori provvidenzialmente. Anche Zenga cambia e inserisce Ajeti al posto di Barberis. Alla mezz'ora ancora Atalanta pericolosa: angolo di Ilicic, deviazione e Masiello molto defilato ci prova ma Ajeti lo stoppa. Poi Cordaz fa sua la sfera. Dentro anche Ricci al posto di Trotta e il neo entrato ci prova subito con un pallonetto dal limite che non beffa Berisha. Ma il portiere albanese la fa grossa al 35': cross in area, Ajeti fa una sponda di testa e Berisha va per abbrancare la palla per anticipare Budimir, ma la perde lasciando la porta scoperta per il facile gol di Mandragora.
PALOMINO PAREGGIA - Gasperini non ha più nulla da perdere e inserisce il giovane Barrow (esordio in A) al posto di Hateboer. Trovato il vantaggio, il Crotone molla e allora i nerazzurri attaccano alla ricerca del pari che trovano al minuto 43: dopo un angolo, Masiello viene smarcato nell'area piccola e conclude, Cordaz si salva come può ma non trattiene e Palomino insacca con un facile tap-in. L'Atalanta non si accontenta e va alla carica per vincere la partita: attento Cordaz al 46' su un destro rasoterra dal limite di Cristante. Il Crotone, seppur in affanno, resiste e le squadre si dividono la posta in palio.
Crotone-Atalanta 1-1 (0-0)

Crotone (4-3-3): Cordaz; Faraoni, Ceccherini, Capuano, Martella; Barberis (22′ st Ajeti), Mandragora, Benali; Budimir (40′ st Pavlovic), Trotta (30′ st Ricci), Nalini. In panchina: Festa, Viscovo, Stoian, Izco, Rohde'n, Zanellato, Simic, Crociata, Simy. Allenatore: Zenga

Atalanta (3-4-1-2): Berisha; Masiello, Palomino, Toloi; Spinazzola, Heteboer (37′ st Barrow), De Roon, Cristante; Ilicic; Cornelius, Petagna (9′ Freuler). In panchina: Gollini, Rossi, Gosens, Castagne, Melegoni, Haas, Schmidt, Bastoni. Allenatore: Gasperini

Arbitro: Massa di Imperia

Reti: 35′ st Mandragora, 43′ st Palomino

Ammoniti: Palomino, Capuano, Budimir, Faraoni, Toloi, Nalini

Angoli: 9-3 per l'Atalanta

Recupero: 0′, 4′

Var: 0.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«     2018    »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728