Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Inter, Spalletti accusa: "C'? volont? di farci male e creare fratture"

MILANO - "Purtroppo Icardi non potrà essere della partita. Ha provato a restare nel gruppo ma nei momenti di gioco improvvisi con la palla sente ancora dolore quindi lo staff medico consiglia di attendere, perché c'è il forte rischio di farsi male". Luciano Spalletti, allenatore dell'Inter, apre così la conferenza stampa ad Appiano Gentile alla vigilia del match casalingo contro il Bologna, annunciando il forfait del capitano che dopo quella con il Crotone salterà anche la sfida con i felsinei.
"POLEMICA CREATA AD ARTE PER COLPIRCI" - Spalletti poi torna sul caso sollevato in settimana da un quotidiano nazionale a proposito di una chiacchierata del 21 gennaio scorso tra il tecnico dell'Inter e alcuni tifosi della Roma all'uscita da un ristorante milanese: "E' un articolo dove troppe cose, per non dire tutte, non vanno bene: io parlo con chiunque viene a farlo nei modi corretti, quello che non mi va bene è quando viene detto che nella mia società non spendono e che l'Inter è a un passo dalla follia. Questa è una cosa su cui non si scherza, si legge non solo la volontà di farci del male, ma è una cosa creata ad arte per far sì che ne scaturisca una frattura tra me, la società e l'ambiente. E questo non si può assolutamente accettare". "Dopo 20 giorni ritrovare le parole precise diventa difficile, però poi il concetto ce l'ho bello chiaro in testa: dietro a una domanda su cosa è successo all'Inter, si parlava della netta differenza tra questi risultati e quelli iniziali, e si sa che c'è stata una forte involuzione, per cui si rischia la follia in base ai cambiamenti - sottolinea Spalletti -. Suning non spende? Ci sono delle regole, l'ho sempre detto anche qui, si lavora dentro quelle possibilità. Ci sono paletti a cui si devono attenere. In quell'occasione ho anche detto che la Roma e l'Inter sono due grandissime squadre, come la Lazio, che hanno un grande centrocampo e hanno fatto una Champions bellissima. Mi sembra però che si sia voluto fare una sintesi tutta per creare delle difficoltà a noi".
"QUANDO LE COSE VANNO MALE SI DIVENTA FAMIGLIA" - "E' chiaro che nei momenti belli e felici è più facile fare gruppo, ma si diventa veramente famiglia quando le cose vanno male. In quei casi bisogna stare più vicini e assumersi le responsabilità", dice ancora Spalletti sul momento difficile che sta attraversando l'Inter, a secco di vittorie da oltre due mesi. "Ne ho diversi di leader, che non è per forza quello che parla e indica agli altri con le parole quello che bisogna fare - le parole del tecnico nerazzurro alla pagina Facebook del club -. I comportamenti spesso fanno la differenza, la voglia nelle esercitazioni, la puntualità nel fare le cose al momento giusto, nel tentare di incoraggiare qualche compagno non molto in forma. Si sono parlati anche da soli in settimana, hanno tentato di autostimolarsi senza sentire le parole di nessuno, perché sono grandi professionisti".
"MARTINEZ? PENSIAMO AL PRESENTE" - "Un giudizio su Lautaro Martinez? E' giusto che i direttori pensino al futuro, ma abbiamo una priorità che è il presente, non posso disperdere energie in cose che non ci portano beneficio, anzi. Fare complimenti ad altri calciatori di altre squadre serve a mettere ancora qualche dubbio nella testa a chi ci deve tirar fuori da questa situazione", dice Spalletti. "Non c'è tempo per andare a vedere altre scelte o altri pensieri, abbiamo una squadra forte, che ha fatto risultati importanti, ma ultimamente - aggiunge il tecnico - ha incassato qualche sconfitta. Dobbiamo per forza rimettere a posto questo e basta, senza buttare energie per altre cose".
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Октябрь 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031