Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Basket, Eurolega: Milano cade a Belgrado, Stella Rossa si impone 100-89

Basket, Eurolega: Milano cade a Belgrado, Stella Rossa si impone 100-89
(ansa)
BELGRADO - Milano non riesce a ripetersi. Dopo il colpo esterno sul parquet del Barcellona, terzo successo nelle ultime quattro uscite di Eurolega, l'Olimpia cade a Belgrado nella 22esima giornata della regular season della massima competizione continentale di basket. In un Pionir bollente di tifo la Stella Rossa si impone 100-89, approfittando della scarsa aggressività difensiva di Milano che soffre molto la fisicità sotto canestro degli uomini di Alimpijevic (27-19 il computo complessivo dei rimbalzi in favore dei serbi). L'EA7 prova a rimanere in partita fino alla fine, ma nell'ultimo quarto la Stella Rossa piazza l'allungo decisivo che spezza le residue speranze di Milano.
L'Olimpia parte forte e, grazie all'ottima vena realizzativa dall'arco, scatta sul 4-9. La reazione della Stella Rossa non si fa attendere: ne scaturisce un vivace botta e risposta che premia i padroni di casa, avanti di tre lunghezze (23-20) alla fine del primo periodo. In avvio di secondo quarto la squadra di Pianigiani tiene bene, ma inizia a faticare a rimbalzo (Lessort ne cattura cinque in attacco) e accusa un parziale di 12-0 che spinge i serbi sul 39-28. L'AX Armani Exchange è brava a non mollare e, trascinata da un ispirato Goudelock, ricuce le distanze fino al 50-45 dell'intervallo lungo.
Al ritorno sul parquet Milano sembra in grado di completare la rimonta, ma non finalizza a dovere un paio di situazioni favorevoli. I padroni di casa ne approfittano per un nuovo strappo che li proietta sul +8 (57-49). La sfida sembra incanalarsi definitivamente dalla parte degli uomini di coach Alimpijevic, ma l'Olimpia trova le risorse per rifarsi sotto e al termine della terza frazione sono soltanto sei i punti che separano le due compagini (71-65). Il quarto periodo si apre con un antisportivo a Kuzminskas che permette alla Stella Rossa di tornare in doppia cifra di vantaggio. Milano non riesce a dare continuità alla rimonta, perché c'è sempre una palla persa o un contropiede subito che le impediscono di piazzare parziali significativi. I serbi appaiono in totale controllo del ritmo, toccano anche il +16, e non consentono a Cinciarini e compagni di avvicinarsi. Archiviata la sfida di Belgrado, l'Olimpia volerà direttamente a Brindisi dove domenica pomeriggio è attesa dalla gara contro la Happy Casa, ultimo impegno prima della Final Eight di Coppa Italia.
STELLA ROSSA BELGRADO-AX ARMANI EXCHANGE MILANO 100-89

(23-20, 50-45, 71-65)

Stella Rossa: Dangubic 10, Davidovac 5, Lazic 5, Dobric 6, Feldeine 10, Jankovic 15, Rochestie 14, Omic 11, Lessort 15, Ennis, Jovanovic, Bjelica 9. All. Alimpijevic.

Milano: Goudelock 15, Micov 11, Pascolo, Kalnietis, Tarczewski 3, Kuzminskas 17, Cinciarini 2, M'Baye 3, Theodore 13, Bertans 10, Jerrells 7, Gudaitis 8. All. Pianigiani.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Май 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031