Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Inter, Ausilio centra il colpo: ? fatta per Lautaro Martinez

MILANO - Che dispiacere non aver conosciuto prima Luciano Spalletti come allenatore, a quest'ora chissà dove sarei. Questo è più o meno il pensiero, forse desiderio, di Antonio Candreva, che a Inter tv dice: "Peccato non aver avuto prima Spalletti in carriera. Anni fa sarei stato più giovane e avrei potuto avere con lui un processo di crescita migliore visto come si comporta con i giovani che abbiamo. Ti tira fuori anche le cose che non pensi di avere, è sincero e leale. I giovani devono apprezzare il fatto di lavorare con uno come lui. Io sto migliorando su vari aspetti che analizziamo sia a quattrocchi che in generale con la squadra".
L'esterno di attacco parla anche di Candreva bambino "Mi sono sempre piaciuti i numeri 10, quelli che facevano l'ultimo passaggio: cito Zidane e Roberto Baggio. Poi ho giocato con Klose, con Pirlo, insomma grandissimi campioni". Il nerazzurro non ama i social "sono all'antica, non ci perdo tempo", ma si guarda tutti i complimenti che arrivano dai tifosi via... social "fanno piacere, io e Ivan (Perisic) cercheremo di dare sempre il massimo per questa maglia. Quest'anno non sto segnando e dispiace, ma non è un mio pallino, a me piace far segnare gli altri. Il nostro obiettivo resta la Champions". E sul gruppo: "Ci prendiamo in giro dalla mattina alla sera, scherziamo tanto. Si va al campo e si sta bene, siamo contenti di lavorare insieme". Un capitolo a parte per Icardi e Messi: "Mauro è una grandissima persona, un grandissimo centravanti e un grandissimo capitano. Penso abbia ancora margini di miglioramento, siamo fortunati ad averlo con noi. Adesso mi piacerebbe giocare con Messi, il più grande al mondo. Mi ha impressionato più di tutti. In generale, giocando da esterno, mi sarebbe piaciuto assecondare Adriano o Ibrahimovic".
Intanto, sul fronte mercato, dall'Argentina arrivano novità sull'operazione Lautaro Martinez. Secondo l'agenzia Noticias, l'offerta dell'Inter circa 20 milioni di euro recapitata dall'Inter al Racing de Avellaneda sarebbe stata accolta dal club sudamericano. Tant'è che il ds nerazzurro, Piero Ausilio, sta tornando in Italia con in tasca un pre-contratto da 5 anni firmato da Martinez. In base agli accordi derivanti dal trasferimento di Rodrigo De Paul (oggi all'Udinese), il Racing avrà l'obbligo di informare dell'operazione il Valencia, avendo gli spagnoli un diritto di prelazione su alcuni giovani dell'Academia.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Август 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031