Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Juventus, Mandzukic: "Vogliamo vincere tutto. Allegri tra i migliori d'Europa"

TORINO - Poche parole ma ficcanti, decise, mai banali. Mario Mandzukic non è una persona molto loquace ed è lo stesso attaccante croato ad ammetterlo. Inutile parlare quando si può comunicare sul campo, con l'atteggiamento giusto, la determinazione, la disponibilità. Salvo concedersi qualche escursione nel campo della comunicazione verbale, rendendo questi episodi un vero e proprio avvenimento degno di essere vissuto appieno. "Anche se parlo poco, l'ho detto e ribadisco - conferma il croato ai microfoni di Sky Sport -: Allegri è uno dei migliori allenatori d'Europa, lo dimostra con il suo lavoro e i risultati parlano chiaro, sono a suo favore. Sono felice di poter lavorare con lui".
SACRIFICIO - La precedente affermazione chiarisce la tolleranza di Mandzukic nell'interpretare un ruolo difficile da digerire per un attaccante, una via di mezzo tra l'esterno offensivo, la seconda punta, l'interno di centrocampo e il laterale difensivo. Un 'tuttocampista' mutuando un termine coniato dal calcio contemporaneo: sacrificio per la vittoria e per Allegri. "A me piace questo ruolo - sorprende tutti Mandzukic -, anche in questo modo comunque posso essere vicino alla rete, anche se il compito principale è fare attenzione alla fase difensiva. Allo stesso tempo è importante dare il proprio contributo in attacco. Mi piace assumermi responsabilità nel gioco, mi consente di migliorare, di aiutare i compagni, e credo di avere le energie per poterlo fare bene".
VINCERE TUTTO - Come detto in precedenza, la voglia di vincere porta ad accettare i compromessi, a lottare per un obiettivo comune: "Anche in questa stagione punteremo a vincere tutto, anche se sappiamo che sarà difficile arrivare fino in fondo". Carattere e determinazione che hanno permesso a Mandzukic di entrare nel cuore dei tifosi bianconeri, che gli hanno dedicato la coreografia contro il Barcellona: "Difficile descrivere l'emozione che ho provato in quel momento - si scioglie il cuore di Mandzukic -: non me l'aspettavo e sono rimasto colpito dalle dimensioni di quella coreografia. Voglio ringraziare tutti quanti ed il modo migliore per farlo è continuare ad impegnarmi al massimo per regalare soddisfazioni ai tifosi bianconeri".
COMPLIMENTI AL NAPOLI - Lo sguardo da duro spesso lo rende il nemico pubblico per i tifosi avversari, anche se Mandzukic resta un grande appassionato di calcio. "Mi piace molto il gioco del Napoli e l'organizzazione della squadra di Sarri, allenatore molto preparato - prosegue -. Giocano bene in attacco, segnano tanto e hanno cambiato poco in questi anni". Motivo in più per non rallentare contro la Fiorentina, anche in vista dell'impegno con il Tottenham: "Se giocheremo bene a Firenze sono sicuro che arriveremo preparati al meglio per affrontare gli Spurs".
STURARO OUT - Una brutta tegola per Allegri in vista della partita con la Fiorentina. Dopo il ko di Matuidi, rischia di saltare la sfida del Franchi anche Sturaro. Il centrocampista "ha riportato nella seduta di ieri una distorsione al ginocchio e alla caviglia sinistra di non grave entità": per lui lavoro personalizzato. Le buone notizie arrivano da Douglas Costa, rientrato in gruppo e pronto a rientrare contro i viola.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Февраль 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728