Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Basket, Nba: Boston a lezione da Toronto, Golden State e Cleveland ko

Basket, Nba: Boston a lezione da Toronto, Golden State e Cleveland ko
Una fase della gara tra Orlando Magic e Cleveland Cavaliers (ap)
WASHINGTON - La caduta degli dei. Si può sintentizzare così la notte Nba che ha visto le sconfitte di tutte le big della Lega. Golden State (41-13) crolla in casa inaspettatamene contro Oklahoma (31-24), Cleveland (30-22) viene umiliata a Orlando (17-36) e Boston (39-16) perde lo scontro diretto per il primo posto a Est contro Toronto (37-16). I campioni sono stati sconfitti 125-105 al termine di una partita senza storia, dominata sotto canestro da Paul George (38 punti) e soprattutto da Russell Westbrook, per lui 34 punti (9 assist e 9 rmbalzi). Per gli sconfitti resta la buona prova di Kevin Durant, per lui 33 punti, e la giornata no di Steph Curry e Klay Thompson, rispettivamente andati a segno con 21 e 12 punti, troppo pochi per poter prevalere sugli scatenati rivali.
BOSTON A LEZIONE DAI RAPTORS - Non va meglio a Boston che all'Air Canada Center crollano sotto i colpi dei Raptors: finisce 111-91. Un segnale importante quello che Toronto lancia alla Eastern Conference: i canadesi sono pronti a fare definitivamente il salto di qualità, solo due gare li separano dalla testa della classifica. La differenza tra le due squadre è evidente sin da subito, Lowry si prende in spalla i suoi nel primo quarto e la panchina (con VanVleet e Wright) fa il resto nel secondo. Alla sirena dell'intervallo lungo i padroni di casa comandano con un imponente +21 sui malcapitati Celtics. I limiti di Boston sono evidenti, quando Irving e Horford tirano il fiato non c'è nessuno capace di dare la scossa e la prestazione delle seconde linee non è all'altezza di quelle dei Raptors. Nella ripresa DeRozan porta i suoi sul +27 e il match di fatto si chiude qui, con 15′ d'anticipo.
TONFO CLEVELAND A ORLANDO - Non è stata, invece, una sorpresa l'ennesima sconfitta di Cleveland, stavolta in casa degli Orlando Magic, per 116-98. I Cavs sono ormai in caduta libera, 14mo ko nelle ultime 21 gare. Ma il tonfo è di quelli che fanno rumore, perché nel primo tempo i Cavs toccano anche il +21 sugli avversari per poi chiudere all'intervallo con un confortante +16. Nella ripresa il black out. Il buio totale che permette ai Magic di rimontare lo svantaggio e allungare clamorosamente sui più blasonati rivali. Il break di 21-1 dell'ultimo quarto chiude definitivamente ogni ostilità. Da segnalare il career high di Jonathon Simmmons con 22 dei suoi 34 punti arrivati nel terzo periodo. James è il migliore dei suoi con 25 punti, ma la luce in fondo al tunnel appare ora un miraggio.
BELINELLI, ADDIO AD ATLANTA - Nessun infortunio, solo una scelta di mercato. Marco Belinelli non è sceso in campo nel match che gli Atlanta Hawks (17-37) hanno vinto per 108-82 contro i Memphis Grizzlies (18-35). Il "Beli" potrebbe cambiare maglia in queste ore dal momento che sta per scadere la trade deadline e la franchigia georgiana ha deciso di tenerlo precauzionalmente a riposo per evitare possibili infortuni che possano far saltare le trattative in corso, anche perche' sono diverse le squadre interessate. Intanto gli Hawks si sono imposti nettamente con Dennis Schroder sugli scudi grazie ai suoi 22 punti.
LE ALTRE GARE - Notte da dimenticare per Kristaps Porzingis che ha riportato la rottura del crociato del ginocchio sinistro nel match che i suoi New York Knicks (23-32) hanno perso contro i Milwaukee Bucks (30-23), vittoriosi per 103-89 grazie ai 23 punti a testa di Antetokounmpo e Bledsoe e ai 20 di Middleton. Nel 123-113 con cui i Houston Rockets (39-13) battono i Brooklyn Nets (16-36), come sempre brilla la stella di James Harden che mette a referto 36 punti. Vittoria anche per Philadelphia 76ers (26-25) per 115-102 sui Washington Wizards (26-25) e per Los Angeles Lakers (22-31) che si impone 112-93 contro i Phoenix Suns (18-38).
I RISULTATI - Orlando Magic - Cleveland Cavaliers 116-98, Atlanta Hawks - Memphis Grizzlies 108-82, Brooklyn Nets - Houston Rockets 113-123, New York Knicks - Milwaukee Bucks 89-103, Toronto Raptors - Boston Celtics 111-91, Philadelphia 76ers - Washington Wizards 115-102, Golden State Warriors - Oklahoma City Thunder 105-125, Los Angeles Lakers - Phoenix Suns 112-93.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Август 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031