Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

PyeongChang, gli atleti russi non ci stanno: in 32 ricorrono a Tas contro esclusione Cio

PYEONGCHANG - Un ultimo disperato tentativo a tre giorni dall'apertura dei Giochi Olimpici invernali di PyeongChang, in Corea del Sud. Trentadue atleti russi hanno fatto ricorso al Tribunale arbitrale dello Sport di Losanna, chiedendo di poter gareggiare alle imminenti Olimpiadi. Gli atleti, tra cui il sei volte oro olimpico nel pattinaggio di velocità Viktor Ahn, il fondista Sergei Ustyugov, e il biathleta Anton Shipulin, si oppongono alla decisione del Comitato olimpico internazionale che ha deciso di non farli partecipare ai Giochi in seguito allo scandalo 'doping di Statò che ha colpito la Russia.
LA LOTTA COL CIO - Il Tas ha annunciato che domani si riunirà una commissione per valutare la vicenda e che una decisione verrà presa il prima possibile. La squadra russa a Pyeongchang sarà composta da 169 atleti che gareggeranno sotto bandiera neutrale. Proprio in questi giorni era arrivato il via libera dallo stesso Tas a 28 atleti russi perché le prove raccolte erano risultate insufficienti per stabilire una violazione del regolamento antidoping. Il Cio dal canto suo nella giornata di ieri ha comunque negato la partecipazione agli atleti "graziati".
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Февраль 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728