Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Basket, Eurolega: Bertans non sbaglia a 5" dalla fine, Milano sbanca Barcellona

BARCELLONA - Vittoria in volata per l'Olimpia Milano nella ventunesima giornata della regular season di Eurolega. I ragazzi di coach Pianigiani sbancano Barcellona (81-83) con una bella prestazione: l'Ax Armani Exchange soffre nel primo tempo ma rientra prepotentemente in partita nel terzo quarto, riuscendo a violare il Palau Blaugrana grazie a un canestro di Dairis Bertans a poco più di 5 secondi dalla sirena. Cinque uomini in doppia cifra per l'Olimpia: Goudelock chiude con 20 punti, Pascolo e Gudaitis ne mettono a segno rispettivamente 12 (con 8 rimbalzi) e 16 (con 9 rimbalzi) uscendo dalla panchina, 11 punti per Vlado Micov, 10 per Jordan Theodore. Con questa vittoria, Milano aggancia proprio il Barcellona e Valencia a quota 7 successi, staccando l'Efes ultimo.
LA PARTITA - Milano parte forte e con due bombe di Micov e Theodore si porta sul 2-6. Uno strappo illusorio, visto che il Barça si rianima immediatamente e con Moerman e Ribas sfrutta al meglio lo 0/4 ai liberi del duo Tarczewski-Gudaitis per volare sul 14-6. I blaugrana toccano la doppia cifra di vantaggio in chiusura di quarto (23-13 con un semigancio di Tomic), alla prima sirena è Goudelock a ridurre leggermente lo svantaggio (23-15). Il Barcellona si mantiene in controllo in avvio di secondo quarto, rimanendo stabilmente intorno al +8 e toccando anche il +12 con Moerman (46-34). Bertans e Goudelock accorciano nuovamente, 48-42 all'intervallo lungo. L'uscita dagli spogliatoi dei catalani è perfetta, le bombe di Moerman e Navarro firmano il nuovo allungo ma la reazione di Milano è rabbiosa: Goudelock, Gudaitis e Pascolo permettono l'aggancio e il sorpasso sul 58-60. Si entra nei dieci minuti finali con l'Olimpia avanti 62-64, il periodo decisivo è all'insegna dei cambi di leadership nel punteggio. Il Barça rimette il naso avanti sul 67-66, Tarczewski e M'Baye ribaltano nuovamente il discorso. Un layup di Micov e un canestro di Goudelock regalano ai ragazzi di Pianigiani il prezioso +5 (73-78) con due minuti e quaranta secondi da giocare. Tomic riporta a contatto i suoi con un 2/2 dalla lunetta per il 77-79 a 1'11" dalla sirena, Goudelock manca il canestro della staffa ed è Hanga a riportare tutto in parità a quota 79 a 44″ dalla fine. Milano si affida a Gudaitis e il lungo non tradisce, 79-81, c'è tempo per l'ultimo possesso blaugrana: Theodore invita in lunetta Tomic, il centro fa 2 su 2 e all'Olimpia restano otto secondi per risolvere la pratica. Pianigiani inserisce Bertans per l'ultimo possesso ed è proprio il lettone a trovare il canestro della vittoria, con Claver e Moerman che non riescono a portare il match all'overtime nei cinque secondi finali.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Февраль 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728