Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Basket Nba, tripla doppia e 60 punti: Harden nella storia. Gallinari torna in campo ma perde

Basket Nba, tripla doppia e 60 punti: Harden nella storia. Gallinari torna in campo ma perde
(ansa)
ROMA – James Harden entra nella storia della Nba nella notte in cui i suoi Houston Rockets (36-13) superano gli Orlando Magic (14-35) per 114-107: il ‘barba’ è infatti è il primo giocatore Nba a realizzare una tripla doppia con almeno 60 punti a referto, frutto di un incredibile 19/30 dal campo (17/18 ai tiri liberi). L’assenza di Chris Paul non si è decisamente fatta sentire, tanto che Harden è entrato a gamba tesa nella storia dei record Nba. I Rockets continano a essere la seconda forza ad Ovest dietro i Golden State Warriors (40-11), irriconoscibili nella sconfitta per 129-99 contro gli Utah Jazz (22-28). Contro una squadra che con tutta probabilità non farà i playoff, i campioni in carica Nba hanno perso ogni singolo parziale, surclassati dalle triple di Joe Ingles (20 punti, 6/8 da 3). Un ko ancora più pesante visto che i Warriors si erano presentati a Salt Lake City con la squadra titolare al completo.

Sempre ad Ovest successo dei San Antonio Spurs (34-19), che battono per 106-104 i Denver Nuggets (26-25). La squadra di Gregg Popovich riesce a spuntarla nel finale grazie a 5 punti negli ultimi due minuti dell’eterno Manu Ginobili (14 a fine partita). Ko invece per due squadre da Playoff come Oklahoma City e Minnesota. I Thunder (30-21) hanno perso per 102-96 contro i Washington Wizards (28-22) orfani di John Wall (due mesi di stop): in evidenza Otto Porter Jr. con 25 punti. I Timberwolves (32-22), invece, cedono alla seconda forza della Eastern Conference, i Toronto Raptors (34-15). I canadesi vincono in casa per 109-104 con 23 punti di DeMar DeRozan.

Tra le notizie di una notte colma di big-match c’è sicuramente l’infortunio alla mano di Kevin Love. Uno dei migliori giocatori dei Cleveland Cavaliers (29-20), ha potenzialmente chiuso la stagione nel ko contro i Detroit Pistons (23-26) per 125-114. I vice-campioni Nba vedono prolungarsi il loro periodo di crisi contro una squadra che non schierava né Tobias Harris né Avery Bradley, mandati ai Los Angeles Clippers nello scambio che porterà Blake Griffin nella Motown. Gli stessi Clippers (25-26) che hanno ceduto per 104-96 ai Portland Trail Blazers (28-22): Danilo Gallinari ha realizzato 15 punti al suo rientro dopo un mese e mezzo di stop. Non sono serviti tuttavia a battere la squadra di Damian Lillard, 28 punti.

L’ultima gara della notte per importanza è il derby newyorkese tra Brooklyn Nets (18-33) e New York Knicks (23-28). Ad aggiudicarselo sono i Knicks, con un successo per 111-95 propiziato dai 28 punti di Kristaps Porzingis.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Август 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031