Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Volley, Coppa Italia: la prima volta di Perugia, Civitanova al tappeto

BARI La Sir Safety Conad Perugia conquista la Coppa Italia di pallavolo, la prima della sua storia. Nella finalissima del PalaFlorio di Bari, gli umbri hanno battuto per 3-1 la Cucine Lube Civitanova (16-25, 25-22, 25-20, 27-25 i parziali). Dopo aver letteralmente asfaltato Trento in semifinale, con grinta e qualità la squadra allenata da Lorenzo Bernardi ha messo sotto anche i campioni dItalia, centrando così la prima coccarda tricolore, che dalla prossima stagione troverà spazio sulle maglie perugine, a quattro anni di distanza dalla finale persa contro Piacenza. Un altro acuto per il team perugino che in questa stagione ha già vinto la Supercoppa italiana, è prima in campionato e nel suo girone di Champions.
CIVITANOVA PARTE BENE MA POI SUBISCE IL RITORNO DI PERUGIA Sono i marchigiani a partire alla grande, spinti dal servizio che trova una seconda linea di Perugia molto disattenta e da uno Juantorena in stato di grazia. I muri di Cester e Candellaro disorientano il team di Bernardi, che fatica a trovare continuità in ogni fondamentale e cede ben presto allallungo della Lube. Perugia però cresce: De Cecco stampa un paio di muri pesanti, poi ci pensa Zaytsev a salire in cattedra con due palloni spettacolari messi a terra. La Sir prende fiducia e lattacco civitanovese, prima praticamente perfetto, inizia a trovare qualche intoppo: inevitabile conseguenza il pareggio nel conto dei set.
Gli umbri ritrovano fiducia, Anzani e Podrascanin azionano primi tempi in serie, ma soprattutto la battuta torna incisiva e Civitanova fatica a valicare i muri avversari. E così sono gli uomini di Bernardi a passare a condurre le danze. Capitan Stankovic suona la carica per rianimare i marchigiani, Perugia lotta col cuore palla su palla grazie anche a delle difese da applausi di Colaci. Juantorena regala spettacolo in contrattacco, ma Atanasijevic non è da meno e lequilibrio regna sovrano dopo lace di De Cecco. Il muro di Anzani manda la Sir a match-point, Atanasijevic spara in battuta ma sul contrattacco decisivo spedisce la palla in rete. È un finale di quarto set ricco di emozioni: Sokolov fa ace, ma Anzani annulla il set-point marchigiano. Poi è Russell ad andare a segno dal servizio e la Sir Safety stavolta chiude, tra le proteste di Civitanova. La Coppa Italia prende la strada di Perugia.
CUCINE LUBE-SIR SAFETY CONAD 1-3

(25-16, 22-25, 20-25, 25-27)
CUCINE LUBE CIVITANOVA: Christenson 1, Juantorena 18, Candellaro 9, Sokolov 22, Sander 6, Cester 5, Marchisio (L), Grebennikov (L), Stankovic 1, Kovar 2. N.E. Zhukouski, Casadei, Milan. Allenatore: Medei.

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 4, Zaytsev 8, Podrascanin 11, Atanasijevic 20, Russell 13, Anzani 13, Cesarini (L), Della Lunga 1, Colaci (L), Shaw 0, Berger 0. N.E. Andric, Siirila, Ricci. Allenatore: Bernardi.

ARBITRI: Rapisarda, Pasquali.

NOTE: durata set: 26′, 28′, 28′, 31′; tot: 113′.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«     2018    »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930