Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Basket Nba, Curry stende i Raptors. I Clippers vedono i playoff

ROMA - Golden State (35-9) ritrova Stephen Curry e batte in trasferta i Toronto Raptors (29-12), numeri alla mano la seconda squadra migliore della Eastern Conference. I Warriors hanno vinto per 127-125 dopo aver dominato per tutta la partita e aver concesso agli avversari di rientrare nell'ultimo quarto. Il migliore dei Warriors è stato l'ex MVP della lega, autore di 24 punti al secondo rientro dopo un problema alla caviglia destro che lo aveva riportato ai box per due gare. Ai canadesi non bastano i 42 di DeMarr DeRozan. La squadra di Steve Kerr mantiene così la vetta solitaria della Western Conference, con 3.5 gare di distacco su Houston (30-11).
Basket Nba, Curry stende i Raptors. I Clippers vedono i playoff

Lou Williams, guardia dei Clippers
Condividi
Ad Ovest vincono anche Oklahoma City (23-20), San Antonio (29-15) e Los Angeles Clippers (21-21). Russell Westbrook e compagni hanno superato in trasferta gli Charlotte Hornets (16-25) per 101-91: 25 punti per il playmaker, 17 per Paul George, solo 7 per il terzo violino, Carmelo Anthony. Gli Spurs hanno invece avuto la meglio dei Denver Nuggets (22-21) con un netto 112-80 all'AT&T Centre. A fare la differenza è già il primo quarto, finito 32-16 per i texani. In evidenza Davis Bertans, con 18 punti e 6/7 da tre. La sconfitta di Denver aiuta i Los Angeles Clippers, che ora vedono vicinissima la zona playoff dopo aver vinto 8 gare nelle ultime 10. La squadra di Danilo Gallinari, ancora ai box, ha regola i Sacramento Kings (13-29): 126-105 il punteggio finale. Le doppie doppie di Willie Cauley-Stein (26 e 13 rimbalzi) e il rookie De'Aaron Fox (17 e 10 assist) servono a poco contro la vena di Lou Williams, 26 punti, e gli altri 7 Clipper finiti in doppia cifra. Sorriso anche per l'altra metà di Los Angeles: i Lakers (15-21) hanno battuto i Dallas Mavericks (15-29). Julius Randle segna 23 punti nel 107-101 finale, ottenuto dopo i supplementari.
Ad Est si fermano i Detroit Pistons (22-19) che perdono contro i Chicago Bulls (16-27) per 107 a 105. Nei biancorossi flirta con la tripla doppia Kris Dunn, con 18 punti, 8 rimbalzi e 8 assist. Da segnalare anche il rientro di Zach LaVine, uno dei giocatori arrivati in estate dai Timberwolves nello scambio per Jimmy Butler. L'ex Minnesota, reduce dall'infortunio al crociato, ha segnato 14 punti in 19 minuti all'esordio con la nuova maglia. Vincono anche i Washington Wizards (25-18), 119-113 sui Brooklyn Nets (16-27) dopo un supplementare. La coppia John Wall-Bradley Beal realizza 47 punti, mentre dalla panchina importante il contributo di Kelly Oubre Jr., che chiude a quota 17.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Сентябрь 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930