Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Juventus, il Chelsea strizza l'occhio ad Allegri. Altro tassello per giugno: Praet

Juventus, il Chelsea strizza l'occhio ad Allegri. Altro tassello per giugno: Praet
Dennis Praet (agf)
TORINO - Non solo una semplice chiacchierata, ma una vera e propria trattativa che, secondo i ben informati, si sarebbe conclusa positivamente. Gli indizi portano verso l'approdo a luglio del sampdoriano Praet in bianconero: 23 anni, centrocampista belga con doti offensive, Praet vestirà la maglia della Juventus con tutta probabilità dalla prossima stagione, anche se non è da escludere il 'parcheggio' in blucerchiato per un'altra stagione, vista l'abbondanza nella mediana bianconera con l'arrivo di Emre Can che attende solo l'ufficialità. La clausola è fissata a 25 milioni di euro, anche se la trattativa procede spedita e Marotta potrebbe inserire una contropartita tecnica per riuscire a limare il prezzo finale. Dennis Praet è quindi bloccato, mentre il centrocampista uruguaiano Torreira non rientra attualmente nei piani della società bianconera.
ALLEGRI IN PREMIER? - Qualche giorno fa, nell'intervista rilasciata alla Rai, Giuseppe Marotta era stato chiaro: "Il rapporto con Allegri è splendido e non ci sono motivi per non proseguire". In realtà il motivo potrebbe anche esserci, visto l'interesse del Chelsea nei confronti del tecnico bianconero per il dopo-Conte. Si tratta naturalmente di voci, comunque confermate dal tecnico dei Blues in conferenza stampa: "Allegri o Luis Enrique al mio posto? Tutto è possibile". Difficile pensare ad un addio del tecnico livornese alla panchina della Juventus, visto il feeling con la dirigenza e l'ambizione della società, intenzionata a mettere in mano all'allenatore una squadra in grado di compiere un ulteriore salto di qualità in Europa. Ma quando si parla di offerte a cui non si può dire di no, il magnate russo Abramovich è un fuoriclasse.
INFORTUNATI - Il ritorno in campo del 16 gennaio sarà fondamentale in casa Juventus per conoscere e capire i tempi di recupero dei vari infortunati. Alla ripresa saranno sicuramente assenti Dybala, il cui recupero è diventato il vero nodo del periodo bianconero, Marchisio e Howedes, che difficilmente riusciranno a ritornare tra i disponibili prima dell'arrivo di febbraio. Le buone notizie potrebbero arrivare da Buffon, che nonostante il pessimismo di qualche giorno fa procede spedito verso il recupero e potrebbe essere già a disposizione per la sfida con il Genoa, e Cuadrado, sempre alle prese con la pubalgia. Il colombiano sfrutterà la settimana di vacanza per dedicarsi al riposo assoluto, l'unica vera medicina insieme alle terapie per combattere la pubalgia. Saranno invece in gruppo De Sciglio, ormai ristabilito, e Chiellini, i cui punti di sutura non gli impediranno di scendere in campo.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Январь 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031