Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Barcellona, Coutinho: "Corono un sogno. Niente Champions? Avr? tempo per rifarmi"

Barcellona, Coutinho: "Corono un sogno. Niente Champions? Avr? tempo per rifarmi"
(reuters)
BARCELLONA - "Molte volte ho sognato di scendere in campo e fare gol con la maglia del Barcellona". Philippe Coutinho è al settimo cielo per essere approdato in blaugrana. La telenovela cominciata la scorsa estate si è finalmente conclusa. Il Liverpool ha perso il suo asso ma si consola con i 160 milioni di euro incassati, sebbene il vicepresidente del Barça, Jordi Mestre, si rifiuti di confermare le cifre dell'operazione. Coutinho, che per un infortunio muscolare non sarà a disposizione di Valverde per una ventina di giorni, ha firmato fino al 2023 e avrà una clausola rescissoria da 400 milioni. "Al Liverpool volevano che rimanessi, hanno fatto tutto il possibile per trattenermi ma il mio sogno era venire qui e alla fine lo hanno capito. Sin dall'inizio ho messo in chiaro le cose e sono grato loro per aver rispettato la promessa, come ho fatto anch'io garantendo la mia professionalità per tutto questo tempo". Per Coutinho è "un onore firmare per il Barcellona" e quando gli chiedono della cifra sborsata dai blaugrana fa spallucce: "è una cosa che riguarda i due club, il mio obiettivo era venire qui, divertirmi e vincere".
NIENTE CHAMPIONS? MI RIFARÒ NEI PROSSIMI 5 ANNI - Al Camp Nou ritroverà l'amico Suarez ma non Neymar, del quale idealmente raccoglierà il testimone. "Con lui siamo amici sin da bambini ma siamo diversi, è un grande giocatore ma vengo a cercare il mio spazio", precisa l'ex interista, per il quale è "un onore conoscere e giocare al fianco di Messi e poter imparare da Iniesta. Sarà poi l'allenatore a decidere dove farmi giocare, io lavorerò duro per mettermi a sua disposizione". Coutinho non è del tutto nuovo alla Liga visto che nel 2012 ha giocato in prestito per sei mesi all'Espanyol. "Questi cinque mesi mi serviranno per ambientarmi anche se ho già giocato in Spagna e saprò adattarmi. Il Real Madrid a -16? Il campionato è ancora molto lungo e bisognerà lavorare per mantenere questo vantaggio", ha aggiunto Coutinho, che non potrà essere però impiegato in Champions. "Ma la giocherò nei prossimi cinque anni", garantisce. Soddisfatto il presidente blaugrana Josep Maria Bartomeu: "avevamo provato a prenderlo la scorsa estate, è stato paziente e questo è stato un fattore determinante per il suo arrivo. Non è stato facile portarlo qui ma lui voleva il Barcellona e oggi fa parte del nuovo progetto di Valverde".
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«     2018    »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031